rotate-mobile
Lunedì, 17 Giugno 2024
Calcio

Bonazzoli illude la Salernitana, poi l'Alanyaspor rimonta e vince

Botta e risposta nel primo tempo: i granata sbloccano il match con Bonazzoli, pareggiano i turchi con Hassan. Alla ripresa, le reti dell'Alanyaspor portano la firma di Caraca e Doumbia

La Salernitana si congeda dalla Turchia con una sconfitta in amichevole, la seconda dopo il ko rimediato contro il Fenerbahce. Stavolta il ko arriva contro l'Alanyaspor: granata buttati 3-1 nonostante il vantaggio iniziale, fimato da Bonazzoli. L'allenatore della Salernitana, Davide Nicola, affronta l'Alanyaspor con il consueto modulo 3-5-2. In porta non c'è Fiorillo ma Micai. Terzetto difensivo composto da Radovanovic, Lovato e Fazio. Sambia e Bradaric sono i quinti, centrocampo senza Lassana Coulibaly ma con Vilhena dal 1', Capezzi mezzala, Bohinen play. Coppia d'attacco composta da Bonazzoli e Valencia.

La partita

Dopo 7' segna Valencia ma non vale: il cileno, smarcato da una verticalizzazione, fa gol indirizzando a rete di piatto destro ma è tutto fermo per posizione irregolare. Il vantaggio della Salernitana è rimandato solo di qualche minuto. Al 9', Bradaric pesca con un bel cross Bonazzoli, tutto solo nel cuore dell'area dell'Alanyaspor. L'attaccante di testa schiaccia in rete. Bradaric è particolarmente ispirato in fase offensiva. Al 14' combina bene con Valencia. Tiro a giro del cileno, con il destro: pallone di un soffio lontano dal palo. Alanyaspor pareggia al 29'. In fase difensiva è un concorso di colpe: Bradaric si fa prendere d'infilata da Candeias e Fazio non fa in tempo a raddoppiare. Traversone da destra a sinistra, Hassan appostato sulla linea di porta si sfila dalla marcatura (disattenta) di Lovato e batte Micai (che indugia nell'uscita in area piccola) con un tocco sotto misura. I turchi insistono e dopo un minuto occorre il miglior Micai - tuffo sulla propria destra e deviazione a mano aperta - per prolungare in corner il tiro di Cavaleiro, al termine di una percussione. L'Alanyaspor prende coraggio e conquista campo. Al 35', cross da sinistra, sponda per Cavaleiro e tiro al volo che finisce fuori di un metro. Micai graziato. La ripresa comincia con una novità a centrocampo per la Salernitana: Nicola sceglie Lassana Coulibaly. Non è l'unico cambio. Entrano anche  Kastanos, Botheim, Candreva, Daniliuc. Richiamati in panca Bohinen, Bonazzoli, il difensore Lovato, i quinti Sambia e Bradaric. Due giri di lancette e Alanyaspor passa in vantaggio. Lo fa al 47' sugli sviluppi di calcio d'angolo. Sponda di Hassan, difesa granata non reattiva e colpo di testa vincente di Caraca. 2-1 per i turchi. La reazione granata è timida: calcio di punizione conquistato da Coulibaly, Kastanos colpisce Fer e il rimpallo rischia di tramutarsi in assit per Fazio che non ne approfitta. Nicola dà riposo anche a Valencia e Radovanovic. Al loro posto Kristoffersen e Pirola, poi anche Iervolino e Motoc per Vilhena e Fazio. In mezzo, l'ennesima disattenzione in fase difensiva della Salernitana che spalanca praterie per Eduardo, vicino al terzo gol. Che arriva puntuale al 91': lo segna Doumbia. 

La logistica

La sfida all'Alanyaspor coincide con la conclusione del ritiro in Turchia. La Salernitana in charter farà ritorno a Napoli e poi si trasferirà a Salerno per la ripresa della preparazione. Al centro sportivo di Pontecagnano Faiano già si allena Bronn. Sepe e Mazzocchi impegnati con la fisioterapia. Venerdì riprenderà ad allenarsi anche Piatek. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bonazzoli illude la Salernitana, poi l'Alanyaspor rimonta e vince

SalernoToday è in caricamento