rotate-mobile
Venerdì, 3 Febbraio 2023
Calcio

Il big match finisce in parità: Agropoli-Scafatese 1-1

Alla rete di Padovano per il vantaggio cilentano risponde Costantino nel finale

AGROPOLI-SCAFATESE 1-1

AGROPOLI: Gesualdi, Pollio 03. Maiese Domenico, Padovano ((57' Santonicola (81' Rekik), Follera, Pastore, Arevalo, Mincione, Guillari (65' Margiotta), Lopetrone, Maiese Mattia 04. A disposizione: Paparella 04, Santonicola, Vuolo, Ouidrene 04, Grande, Gassama, Volta 03, Rekik, Margiotta. All: Turco Carmine.

SCAFATESE: Botta 04, Di Pasquale 03, Iommazzo, Costantino (86' Bozzaotre), Trezza, Esposito, Canale, Napolitano (60' Mascolo), Cavaliere (65' Manzo), Evacuo, Tagliamonte (85' Iovinella). A disposizione: Cappuccio 03, Ferrentinio, Manzo, Mascolo, Iovinella, Zatico 04, Bozzaotre, Senatore 04, Russo. All: Liquidato Stefano

RETI: 20' Padovano, 83' Costantino

ARBITRO: Bruno Russomando di Salerno.

L'immenso carattere della Scafatese 2022/23 si manifesta anche in un tiepido pomeriggio autunnale al "Mario Vecchio", con la squadra di Liquidato che riesce a rimettere in piedi il match contro l'Agropoli, in trasferta, nonostante quasi un'ora di gioco disputata in inferiorità numerica. Dopo il pareggio con l'altra prima della classe Liquidato perde nuovamente Alvino e, sempre per infortunio, è costretto anche a rinunciare a Roberto Masullo, mentre Vincenzo Manzo, uno dei migliori di questo inizio stagione, è costretto a causa dolore a partire dalla panchina; il tencico giallobleu fa di necessità virtù e ridisegna la sua squadra con un tornando alla difesa a 4 composta da Iommazzo, Esposito, Trezza e Di Pasquale, con Costantino, Canale, Cavaliere e il rientrante Napolitano a far da supporto alla coppia pesante composta da Evacuo e Tagliamonte. Dall'altro lato del campo Turco spariglia le carte in tavola, anche a causa del turno infrasettimanale di Coppa giocato mercoledì. Sul prato in sintetico sono i padroni di casa a rendersi pericolosi per primi al minuto 8 con un sinistro di Maiese terminato alto; La Scafatese prova rispondere ma al 20' i delfini passano in vantaggio: Botta respinge con buoni riflessi la conclusione di Arevalo ma sulla ribattuta Padovano riesce a correggere in tap-in con una zampata di destro. Gli ospiti non si disuniscono e, anzi, cominciano a macinare gioco; al 27 Cavaliere pesca in area Evacuo che prova la prodezza di sinistro, mentre al 33' un Costantino indemoniato ruba la palla a centrocampo leggendo bene il passaggio dell'ex compagno di squadra Lopetrone e fa partire un contropiede che si conclude con la bella conclusione di Napolitano deviata in angolo. Ma al minuto 37 la gara della Scafatese rischia di prendere un brutto risvolto a causa dell'espulsione del capitano Davide Evacuo, ma nonostante l'inferiorità numerica la compagine ospite non si disunisce nemmeno dopo il ritorno in campo. Al 50' Botta sale in cattedra e risponde benissimo a Arevalo lanciato in contropiede, lasciando in partita i suoi che man mano, col passare dei minuti, cominciano a credere nel pareggio; dopo un'altra grande risposta dell'estremo difensore, infatti, al 72' è Trezza di testa sugli sviluppi di angolo a far venire un brivido alla retroguardia cilentana. L'eroe canarino di giornata diventa però Stefano Costantino: proprio l'ex Agropolese trova al minuto 83 il tocco decisivo per il definitivo 1-1 e fa esplodere i circa 200 spettatori giunti da Scafati, mette la firma su un punto che può risultare pesantissimo sia per la classifica che per il morale e soprattutto diventa l'emblema del carattere e della grinta di questa Scafatese, una squadra mai doma e che negli ultimi due mesi ha dimostrato di non voler mai mollare.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il big match finisce in parità: Agropoli-Scafatese 1-1

SalernoToday è in caricamento