rotate-mobile
Giovedì, 2 Febbraio 2023
Calcio

Buccino e Vico Equense non si fanno male

La partita poteva essere decisa al 90' quando Lammardo ha colpito la traversa

Buccino-Vico Equense 0-0

Buccino Volcei: Volzone, Gibba (dal 76' Bainotto), Donnantuoni (dal 72' De Martino), Dellacasa, Mammoliti, Friedenlieb, Senatore, Sansone, Martinelli (dal 63' Lammardo), Guti, Ambrosino (dal 59' Carucci). A disp.: Santangelo, Paparello, Coppola, Pamuk, Castagna. Allenatore: Osvaldo Ferullo.

Vico Equense: De Iulio, Ferrara, Calabrese, Visconti (dal 79' Froncillo), Mezavilla, Manzi, Sannino, Tartaglione (dal 63' Celentano), Zerlenga (dal 73' Musto, dal 92' Barra), Djalò, Guidoni (dal 46' Nardelli). A disp.: Norvello, Grillo, Quinterno, Gargiulo. Allenatore: Angelo Mario Teta.

Arbitro: Rosanna D'Ambrosi di Nocera Inferiore.

Ancora uno 0-0, il terzo consecutivo per la Buccino Volcei, questa volta in casa contro il Vico Equense. Partita con più ombre che luci per i rossoneri in uno scontro diretto che era da vincere per superare gli avversari e migliorare la propria classifica. Se da una parte ci si può rallegrare per una ritrovata solidità difensiva, dall'altra l'attacco sta facendo fin troppa fatica per poter garantire dei punti preziosi in chiave salvezza. Contro un Vico Equense che ha giocato per circa 60' in 10 per l'espulsione di Ferrara al 33' per doppia ammonizione, sono mancati coraggio e concretezza nelle occasioni avute, oltre che la fortuna sulla traversa colpita da Lammardo al 90'. Dopo un primo tempo avaro di emozioni e di occasioni da gol, eccezion fatta per un tiro da buona posizione di Donnantuoni respinto da un difensore, la partita esplode nella ripresa. Volzone toglie le castagne dal fuoco ai rossoneri in avvio respingendo il diagonale potente e preciso di Djalò, poi Sannino su punizione fa tremare il Paolino Via con un pallone insidioso su cui gli attaccanti non riescono ad arrivare per centimetri. La Buccino Volcei non è rimasta a guardare, con Guti ispiratissimo e pericoloso in un paio di occasioni all'85': nella prima, la sua conclusione deviata da Manzi sfiora l'incrocio dei pali; nella seconda sul calcio d'angolo successivo battuto da Senatore, l'andaluso si ritrova la palla da posizione ravvicinata troppo sotto il piede e la stessa resta piantata per terra. Friedenlieb nega a Djalò il gol della beffa con un intervento salvifico nell'area piccola sul cross basso di Calabrese, ma De Iulio ci mette la mano sulla traversa colpita da Lammardo e ispirata dalla discesa di De Martino sulla sinistra. Lo 0-0 finale scontenta tutti.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Buccino e Vico Equense non si fanno male

SalernoToday è in caricamento