rotate-mobile
Mercoledì, 8 Febbraio 2023
Calcio

Costa d'Amalfi all'ultimo respiro

Un pareggio giusto per quello che si è visto sul rettangolo di gioco

COSTA D'AMALFI-AUDAX CERVINARA 2-2

COSTA D'AMALFI: Manzi, Orta, Pepe (28' Giliberti), Proto, Criscuolo, Ferraiolo, Celentano (90' Ferrara), Esposito, Serretiello (67' Amatruda), Apicella (81' Palmieri), Infante. All. Proto (a disp. Cuomo, Imperiale, Milano, Galano, Vaccaro).

AUDAX CERVINARA: Scolavino, Furno, Guida, Cimino, Petrosino, Mercaldo, Castellano (67' Signorelli), Caro Ochoa (90' Ruggiero), Cirelli, Sbordone (72' Russolillo), Giordano. All. Iuliano (a disp. Di Bellonio, Tretola, Orfanos, Aprea, Iuliano, Jurado Fernandez).

RETI: 7' aut. Petrosino, 30' Giordano, 90' Russolillo, 94' Orta.

Gara da brividi, gara non adatta ai deboli di cuori, le emozioni arrivano da un momento all'altro tra Costa d'Amalfi ed Audax Cervinara. È stata una partita maschia, intensa e mai scontata, ma il finale di gara è stato davvero da infarto. Prima frazione di gioco a buoni ritmi, con i padroni di casa che cominciano subito forte, ed all'ottavo trovano il vantaggio con Infante: cross teso e preciso di Esposito, alla prima da titolare, sul quale si avventa Infante. Palla deviata dall'attaccante biancazzurro verso la porta, con un leggero tocco di Petrosino, e che si insacca imparabile alla sinistra di Scolavino. Il vantaggio galvanizza ancora di più il Costa d'Amalfi che prova alcune sortite offensive sull'asse Apicella-Infante. Al 28' Pepe è costretto a lasciare il campo, e dopo appena un minuto, con la difesa che cercava di riassestarsi, arriva il pari del Cervinara, con Giordano abile a ribadire in rete una respinta miracolosa di Manzi. Nella ripresa la gara si accende ulteriormente, con le due squadre che provano ad aggiudicarsi l'intera posta in palio, mettendo in campo fisicità ed ulteriore intensità. A tempo scaduto peró, con la gara incanalata sulla parità, sono gli ospiti a trovare il vantaggio, con Russolillo, il quale sfrutta un clamoroso regalo biancazzurro. Ma i costieri oltre tutte le difficoltà, con orgoglio, nel quarto minuto di recupero, dopo un'azione tambureggiante, arrivano al pari: cross di Proto, Orta, mandato a fare l'attaccante, la spizza per Infante, conclusione del folletto minorese che si stampa sulla traversa, la palla arriva a centro aria ancora ad Orta, che di testa regala il meritato pari ai suoi. Un pareggio giusto per quello che si è visto sul rettangolo di gioco.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Costa d'Amalfi all'ultimo respiro

SalernoToday è in caricamento