rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Calcio

Il Costa d'Amalfi spreca tanto, forse troppo

Finisce in pareggio la gara contro il Sant'Agnello dopo il gol del vantaggio della squadra di mister Proto siglato da Infante

COSTA D'AMALFI - SANT'AGNELLO 1-1

COSTA D'AMALFI: Manzi, Mancino, Imperiale, Parente, Orta, Proto, D'Auria (67' Carrafiello), Infante (73' Reale), Totaro (87' Della Spada), Somma, Stoia (67' D. Cuomo). All. Proto.

SANT'AGNELLO: Orazzo, M. Gargiulo, Esposito, A. Gargiulo (77' Tizzano), Calabrese, Liccardi, J. Coppola, G. Coppola, Mandara (60' Mentana, 90' Castellano), Lauro, Cinque. All. Guarracino.

RETI: 25' Infante, 67' Esposito.

Due punti persi, è questa la sensazione al triplice fischio finale. Due punti persi per gli uomini di mister Proto che, per quasi tutta la gara, hanno fatto il bello ed il cattivo tempo di una gara dominata, e nella quale sono state sprecate tante, forse troppe, palle gol. Dopo 25' di gioco un pò scialbi è Infante a portare avanti i biancoazzurri. Alcuni minuti dopo Proto ha la palla del raddoppio, ma il suo diagonale dal limite lambisce il palo. Nella ripresa parte fortissimo il Costa d'Amalfi, creando occasioni su occasioni con D'Auria, Totaro, Infante e Stoia senza concretizzare. Quando sbagli tanto poi vieni punito, ed infatti al 67' Esposito si mette in proprio, salta due avversari, si presenta in area e segna tirando all'incrocio dei pali. La reazione dei biancoazzurri è rabbiosa. Ci prova Reale su punizione, ma la palla esce di un nulla. Qualche minuto dopo Totaro colpisce la traversa e poi la palla rimbalza sulla linea negando la gioia del gol. Nel finale i padroni di casa restano in 10 a causa dell'espulsione di Manzi, e dalla foga agonistica per cercare la vittoria si passa alla difesa almeno di un punto. Termina così una partita ricca di rimpianti, che si era messa in discesa ma che nel finale si poteva rischiare di perdere. L'amaro rimane in bocca viste le tantissime occasioni fallite.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Costa d'Amalfi spreca tanto, forse troppo

SalernoToday è in caricamento