rotate-mobile
Domenica, 29 Maggio 2022
Calcio

Emmanouil permette al Santa Maria di espugnare Messina

E' del centrocampista greco il gol decisivo per la quinta vittoria consecutiva della formazione cilentana

FC MESSINA-SANTA MARIA 0-1

FC MESSINA: Giannini, Tosolini, Rosa, Carrozzino, Stelitano (1’ st Iurato), Samb, Bramati (47’ st Fioravanti), Cuenca (1’ st Godano), Valente, Licciardello (8’ st Giuffrida), Orlando. All. Ferraro.

SANTA MARIA: Grieco, Luscietti (23’ st Foufoue), Coulibaly, Romanelli, Masullo, Citro, Simonetti, Emmanouil, Romano (29’ st Tandara), Maggio, Oviszach (43’ st Konios). All. Nicoletti.

ARBITRO: Giuseppe Costa di Catanzaro

RETE: 55’ pt Emmanouil.

Pokerissimo del Santa Maria, che espugna Messina e centra la quinta vittoria consecutiva grazie alla rete nel primo tempo realizzata da Emmanouil. Tre punti che proiettano i giallorossi nei quartieri alti della classifica. Subito ritmi elevati allo stadio Franco Scoglio, con la prima conclusione dei padroni di casa con Licciardello, Grieco blocca. La prima vera occasione è però del Santa Maria con Romano che, da ottima posizione, con un colpo di testa trova l’opposizione di Giannini. Licciardello pareggia subito il computo delle occasioni con un colpo di testa che fa la barba al palo. Ma è la squadra di Nicoletti a fare la partita, sfruttando soprattutto la corsia di sinistra con Masullo e Oviszach. Ed è Maggio, sempre di testa, a costringere Giannini agli straordinari. Al 14’ gioco fermo perché il primo assistente scivola sul manto erboso e si fa male, ed è costretto ad abbandonare il campo. La gara riprende dopo sei minuti. Al 34’ Orlando di testa impegna Grieco, risponde Citro, su scarico di Oviszach, con un collo pieno che termina alto. La squadra di mister Nicoletti sfiora più volte il vantaggio con Romano, Emmanouil e Romanelli, ma è solo allo scadere della prima frazione che il centrocampista greco Emmanouil raccoglie la sponda di Maggio e supera Giannini per il meritato vantaggio dei cilentani. Nella ripresa, il copione non cambia con il Santa Maria subito in avanti per cercare il gol del raddoppio. Al 14’ Oviszach ci prova con un calcio piazzato, mentre Grieco al 21’ salva su Orlando. Al 35’ i cilentani potrebbero chiudere con Tandara che si lascia ipnotizzare da Giannini. Dalla parte opposta Tosolini di testa mette paura. Messina che rimane anche in dieci ma che mette i brividi in pieno recupero col tiro di Fioravanti.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Emmanouil permette al Santa Maria di espugnare Messina

SalernoToday è in caricamento