rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Calcio

Coppa Italia Dilettanti, dal 23 febbraio la fase nazionale

Ancora in corsa Scafatese e San Marzano che si sfideranno in un derby che sa tanto di finale anticipata

Dopo i rinvii causa Covid-19, la fase regionale della Coppa Italia di Eccellenza continuerà regolarmente come da programma, con gare di andata il 19 gennaio e ritorno il 26 gennaio. Inoltre, le quattro società impegnate nelle gare di semifinale, ovvero le salernitane Scafatese e San Marzano che si sfideranno in un derby che sa tanto di finale anticipata, Virtus Campania e Ischia, riposeranno nel turno di campionato del 22-23 gennaio, con le due perdenti le semifinali che recupereranno il turno il 6 febbraio, data nella quale è prevista invece la disputa della finale regionale della Coppa Italia Dilettanti.

La squadra vincente continuerà il proprio percorso in Coppa Italia Dilettanti, storico trofeo giunto alla 55esima edizione, che mette per l’appunto di fronte le formazioni di Eccellenza che hanno trionfato in ambito regionale. Il 23 febbraio inizierà la fase nazionale della competizione con gli ottavi di finale. Nello specifico, le 19 squadre vincenti le singole fasi regionali saranno suddivise in tre triangolari e cinque accoppiamenti. Gruppo A: Alba (vincente Piemonte/Valle d’Aosta), Fezzanese (vincente Liguria) e vincente Lombardia; gruppo B: Brian Lignano (vincente Friuli V.G.), Virtus Bolzano (vincente Trentino A.A.) e vincente Veneto; gruppo C: vincenti Emilia-Romagna e Toscana; gruppo D: vincenti Marche e Umbria; gruppo E: vincenti Lazio e Sardegna; gruppo F: vincenti Abruzzo e Molise; gruppo H: Locri (vincente Calabria) e Sicilia; infine il gruppo G che riguarda più da vicino la Campania, la cui vincitrice sarà inserita nel triangolare con le vincitrici di Basilicata e Puglia.

Seguendo il calendario, il 23 febbraio vi sarà la prima fase dei triangolari e l’andata degli accoppiamenti; il 2 marzo la seconda gara dei triangolari e il ritorno degli accoppiamenti; infine il 9 marzo la terza e ultima gara dei triangolari. Dal 16 marzo al 6 aprile si disputeranno i quarti di finale e le semifinali con match di andata e ritorno per ogni turno, mentre il 20 aprile è in programma la finale presso il Centro federale Bozzi di Firenze. In palio per la vincitrice non solo il trofeo più longevo della Lnd ma anche la promozione diretta in serie D. La competizione ha visto negli anni contendersi il titolo da realtà emergenti, sodalizi blasonati e nobili decadute. L’albo d’oro della Coppa Italia Dilettanti annovera infatti società come Varese, Treviso, Cittadella, Savona, Campobasso e Ancona.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coppa Italia Dilettanti, dal 23 febbraio la fase nazionale

SalernoToday è in caricamento