rotate-mobile
Domenica, 29 Maggio 2022
Calcio

Eccellenza, la Scafatese non sa più vincere in trasferta

Quinto pareggio consecutivo per i canarini che non vanno oltre lo 0-0 con la Calpazio

CALPAZIO-SCAFATESE 0-0

CALPAZIO: Antico, Garofalo, Di Genio, Bencardino, Abate, Wurth, Pecora (7' Magno), Sansone Alessandro, D'Ambrosio, Funicello (45' Infante 03), Mastrogiovanni (59' Monaco). All. Voza.

SCAFATESE: Cappuccio, Gambardella, Carotenuto, Costantino (79' Manzo), Maraucci, Granata, Simonetti (67' Siciliano), Cammarota, Malafronte, De Vivo, Mejri. All. De Felice.

ARBITRO: Francesco Ennio Gallo di Bologna.

Continua la pareggite esterna per la Scafatese di mister De Felice che impatta per 0-0 al Tenente Vaudano contro la Calpazio. Sul prato in erba sintetica dell'impianto di Capaccio il primo tempo è tutto di marca canarina, con la Scafatese che crea il solito enorme quantitativo di palle gol ma non riesce a concretizzare. Al 6' è De Vivo a provarci per primo con un sinistro dal limite, ma Malafronte al 15' con un sinistro velenoso chiama agli straordinari Antico, bravo a deviare in angolo anche grazie all'aiuto del palo. I padroni di casa non riescono a proporsi in produzione offensiva e quindi sono ancora i canarini a mettere i brividi alla retroguardia amaranto in svariate occasioni, come per esempio la spaccata di Carotenuto al 19' oppure la punizione di Simonetti deviata in angolo al 28'. Al 32' l'episodio più ghiotto di tutto il match. Simonetti scatta in posizione regolare e si ritrova a tu per tu con Antico ma non riesce a trovare la freddezza per siglare il vantaggio, colpendo con la sua conlusione proprio il ginocchio dell'estremo difensore. Sugli sviluppi dell'azione Malafronte di testa impatta la sfera ma colpisce il palo. Passano 4’ e la Scafatese con un'azione di ripartenza vede la conclusione di Malafronte deviata in angolo, mentre stessa sorte capita al 41' alla conclusione di De Vivo dall'altezza del dischetto. Termina la prima frazione e nella ripresa l'inerzia del match non cambia, con gli uomini di De Felice che provano a creare l'occasione per sbloccare il match. Al 63' doppia occasione con le conclusioni di Costantino e Simonetti, mentre nel finale le occasioni capitano sulla testa di Malafronte, che non riesce a girare verso lo specchio, e con la punizione di Siciliano. Il triplice fischio finale di Gallo di Bologna divide la posta in palio e vale per la Scafatese il quinto pareggio consecutivo in trasferta, pesantissimo in ottica playoff. I canarini, infatti, si vedono superati in classifica dall'Agropoli e dovranno tentare il controsorpasso nelle prossima due sfide di campionato.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Eccellenza, la Scafatese non sa più vincere in trasferta

SalernoToday è in caricamento