rotate-mobile
Calcio

Salernitana a San Siro, parla Colantuono: "Vogliamo chiudere con dignità"

I granata giocheranno in uno stadio che saluterà Giroud, al passo d'addio con il Milan, e Stefano Pioli, che non sarà riconfermato. Iervolino e Milan, nel frattempo, devono programmare il futuro del cavalluccio marino in Serie B

Da una parte ci sono last dance di Pioli, non riconfermato dal Milan, e l'addio di Giroud alla maglia rossonera. Dall'altra c'è la Salernitana che può giocare solo per la dignità e che poi domenica conoscerà da spettatrice interessata (c'entra la fetta di paracadute che le spetta) il nome dell'ultima squadra che le farà compagnia in Serie B. Non c'è più niente da chiedere ad un campionato di stenti: la squadra di Colantuono può solo ambire a chiuderlo con dignità. Nelle frasi dettate al sito ufficiale del club, l'allenatore della Salernitana, Stefano Colantuono, presenta l'ultima partita della stagione.

Il commento

I granata, sabato 25 maggio alle ore 20.45, giocheranno al cospetto di un paio di centinaia di ultras che non faranno mancare il proprio apporto alla casacca. Iervolino e Milan, nel frattempo, devono programmare il futuro del cavalluccio marino in Serie B. “Le motivazioni per la gara di domani devono essere le stesse delle ultime settimane sperando di non ripetere il brutto primo tempo giocato contro il Verona e fare una partita sulla falsariga di quella disputata contro la Juventus. Al di là del risultato sportivo e di quello che è successo, Salerno è una piazza che ha e avrà la forza per tornare nel calcio che conta e la società sta già lavorando. Domani dobbiamo fare una prestazione dignitosa - ha detto - Ci saranno dei ragazzi della Primavera a completare la rosa perché abbiamo avuto delle defezioni. Recuperiamo Candreva, Maggiore, Kastanos e Gyomber mentre mancherà Basic per squalifica. Affronteremo questa trasferta sperando di tirare fuori il meglio possibile". Il mister ha quindi concluso: “In queste nove partite abbiamo affrontato sei squadre in lotta per un piazzamento europeo e il cammino è stato molto difficile. In alcuni casi, pur perdendo, abbiamo fatto bella figura. Quello che non mi è piaciuto di questa parentesi di campionato è stato il primo tempo con il Verona che potevamo affrontare meglio. Andiamo a Milano cercando di fare una prestazione che sia molto vicina a quella offerta contro Fiorentina, Atalanta e Juventus”.

I convocati

I calciatori della Primavera ai quali Colantuono fa riferimento, oltre al terzo portiere Salvati ed a Sfait, sono Guccione, Ferrari, Di Vico, Fusco e Boncori. Il primo sostituirà Fazio. Il difensore argentino ieri è stato operato d'urgenza al Ruggi d'Aragona per un improvviso attacco di appendicite. PORTIERI: Costil, Fiorillo, Salvati. DIFENSORI: Ferrari, Gyomber, Guccione, Pasalidis, Pellegrino, Pierozzi, Sambia, Zanoli. CENTROCAMPISTI: Candreva, Coulibaly, Di Vico, Kastanos, Legowski, Maggiore, Sfait, Vignato. ATTACCANTI: Boncori, Fusco, Simy, Tchaouna.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Salernitana a San Siro, parla Colantuono: "Vogliamo chiudere con dignità"

SalernoToday è in caricamento