rotate-mobile
Giovedì, 8 Dicembre 2022
Calcio

Mistero Ribéry: il ginocchio fa le bizze e la Salernitana attende la scelta del campione

Il giocatore francese è in riflessione ma anche in flessione prolungata. Dopo una carriera luminosa e dopo la scelta di accettare l'anno scorso il trasferimento al club granata, adesso deve decidere se sottoporsi ad intervento chirurgico, al menisco. Nel frattempo fa capolino al centro sportivo Mary Rosy per saluti ai compagni

La foto che pubblichiamo si riferisce al primo ingresso di Ribéry allo stadio Arechi, da campione, stella, centro di gravità. "Prego, Franck, un sorriso per i fotografi". All'Hotel Raito, nello splendido scenario della Costiera Amalfitana dove poi il giocatore francese ha fissato il proprio quartier generale, il generale Marchetti lo definiva "galantuomo". Accettò la sfida: guidare la Salernitana in campo e fuori. Fu tentato, stava per mollare l'impresa "ma poi - chiarì Sabatini, ex diesse, lo scorso gennaio - ci ha ripensato all'ultimo tuffo. Mesi dopo, questa fotografia è nostalgica: Ribéry, tormentato dal dolore al ginocchio, non ha ancora deciso se rivolgere lo sguardo verso la curva Sud Siberiano e ringraziare, in attesa dell'intervento chirurgico. 

La presentazione di Franck allo stadio Arechi

Lo scenario

Il giocatore francese è in riflessione ma anche in flessione prolungata. Dopo una carriera luminosa e dopo la scelta di accettare l'anno scorso il trasferimento al club granata, adesso deve decidere se effettuare l'intervento di pulizia al menisco. Nel frattempo fa capolino talvolta al centro sportivo Mary Rosy per saluti ai compagni ma in campo non può presentarsi, non può calciare. La Salernitana è molto rispettosa della persona Franck, del valore aggiunto Franck, inteso anche come richiamo per il brand ippocampo, per il logo. Dire "la squadra di Ribéry" fa un altro effetto, un altro impatto. In questo momento, è ancora forte quanto - forse di più - come valore assoluto e patrimonio immateriale di una frase del tipo "la squadra di Dia o la squadra di Piatek". Tutto, però, ha un inizio, uno svolgimento e un epilogo: Ribéry è legato all'ippocampo da contratto che scade il prossimo 30 giugno e, se lo decidesse lui, se lo desiderasse, potrebbe anche diventare club ambassador della Salernitana, insomma rafforzare il concetto di internazionalizzazione che la società ha avviato durante le sessioni di calciomercato, l'ultima e la precedente che era stata condotta a gennaio. Però dipende da Franck, tocca a lui decidere. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mistero Ribéry: il ginocchio fa le bizze e la Salernitana attende la scelta del campione

SalernoToday è in caricamento