rotate-mobile
Giovedì, 13 Giugno 2024
Calcio

Salernitana, comincia il casting allenatore: tre candidati per la panchina granata

Toscano, Aquilani, Sottil sono i tecnici seguiti dal club dell'ippocampo per avviare la ricostruzione in Serie B. La scelta, però, è legata al direttore sportivo che sarà individuato dalla proprietà, vecchia o nuova, in base all'esito della trattativa con il fondo americano

L'effetto domino granata prevede che la scelta dell'allenatore sia conseguenza della nomina del direttore sportivo, a propria volta designato dalla proprietà, vecchia o nuova, in base all'esito della trattativa con il fondo americano Brera Holdings. La panchina granata non ha ancora un inquilino, ma nel frattempo filtra interesse per un terzetto di professionisti. 

I candidati

Il primo è Mimmo Toscano, che si è separato dal Cesena dopo la promzione in Serie B. Forte dell'andamento della stagione che ha riportato entusiasmo in Romagna e forte anche del suo status contrattuale che non lo obbliga ad attendere risoluzioni con il Cesena, Toscano registra l'interesse anche del Catania e del Bari, insieme alla Salernitana. Sceglierà la migliore destinazione, ciò quella dove potrà innanzitutto portare tutto il proprio staff dal quale non si separa e poi dove avrà modo di cominciare subito a lavorare. La Salernitana, fin qui, ha potuto indicare solo la sede del ritiro estivo, il 7 luglio a Rivisondoli. Toscano nel 2014 è stato ad un passo dal club granata. Trascorse un'intera giornata a Villa San Sebastiano, quartier generale di Claudio Lotito, e poi la Salernitana decise di cambiare obiettivo, affidandosi a Mario Somma. Da Toscano ad Aquilani. Pure l'ex allenatore della Primavera della Fiorentina, Alberto Aquilani, è uno dei candidati alla panchina della Salernitana. Con i baby viola ha vinto tanto: tre volte la coppa Italia e 2 volte la Supercoppa di categoria. Poi ha vissuto l'esperienza con il Pisa dal quale si è separato dopo la mancata qualificazionee ai playoff. Sperava in un ritorno alla Fiorentina dalla porta principale, dopo l'addio a Vincenzo Italiano, ma il club gigliato ha scelto Palladino. Ora attende la panchina che possa continuare a valorizzarlo. Nel novero di candidati rientra anche Andrea Sottil. Conosce la B e le sue difficoltà: le ha già vissute ad Ascoli. Ora Sottil attende anche una chiamata dalla Serie A, alla quale sarebbe orientato a dare la precedenza. Il Verona dovrebbe dirigersi verso Zanetti, ma il Cagliari sta riflettendo. Occhio ai candidati sull'agenda di Romairone, pure lui in lizza per la poltrona di diesse della Salernitana. In passato, Romairone ha già lavorato con Maran al Chievo e con Castori al Carpi. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Salernitana, comincia il casting allenatore: tre candidati per la panchina granata

SalernoToday è in caricamento