rotate-mobile
Lunedì, 17 Giugno 2024
Calcio

Salernitana, sorrisi e sfortuna: si fa male Lovato, esce dal campo in lacrime

Il difensore granata, arrivato alla corte di Davide Nicola nell'ambito dell'affare Ederson, si è infortunato durante la sfida al Cracovia e ha lasciato il campo sostenuto dal dottore e dal massaggiatore

Il risultato della partita amichevole contro il Wieczysta Krakow (2-0) scivola in secondo piano, perché la notizia più importante e purtroppo infausta per la Salernitana è l'iunfortunio di Matteo Lovato. Il difensore granata, arrivato alla corte di Davide Nicola nell'ambito dell'affare Ederson, si è infortunato durante la sfida al Cracovia e ha lasciato il campo sostenuto dal dottore e dal massaggiatore. Problemi alla caviglia: Lovato è uscito in lacrime dal campo.

Lo scenario

Nelle prossime ore, le valutazioni mediche fugheranno ogni dubbio ma l'impressione è che non si tratti di una lieve contusione. Lovato si è fatto male dopo aver piantato male il piede sul terreno di gioco. Se il suo infortunio dovesse rivelarsi più serio del previsto, la Salernitana sarebbe costretta a sondare altri profili per sostituire un giocatore forte, cattivo, dal fisico possente, più di un'alternativa, anzi un papabile titolare. Sarebbe necessario e inevitabile, per farsi trovare subito pronti nel campionato che comincerà già a ferragosto.

La partita

Assentio Fazio e Radovanovic per acciacchi, Mantovani, Bogdan e Gagliolo in attesa di essere cedutio. Prima di vedere all'opera Junior Sambia e Diego Valencia e con il caso Mazzocchi da gestire (il giocatore non partecipa all'amichevole), la Salernitana fa di necessità virtù e si schiera con il modulo 3-5-2. In porta Sepe; in difesa Lovato (sostituito da Veseli dopo l'infortunio), Motoc e Pirola; in mediana Bohinen e ai suoi lati Lassana Coulibaly e Cavion, i "quinti" sono Kechrida e Bradaric; in attacco Ribéry in coppia con Botheim. Subito Salernitana pericolosa dopo meno di due giri di lancette: Ribéry imbecca Botheim, la conclusione finisce di poco fuori. Il match si sblocca dopo pochi istanti: colpo di tacco di Botheim per Lassana che viene messo a terra, in area di rigore. Dagli undici metri si presenta Ribéry e sblocca il risulatato con una conclusione di destro, sotto la trasversale. Funziona bene l'asse Ribéry-Botheim: assist del francese, con la fascia di capitano al braccio e tiro sotto misura del norvegese, che fa 2-0 al 6'. Alla ripresa, arriva anche il gol di Nwankwo Simy ma non vale: si avventa sul traversone di D'Andrea e deposita in rete ma l'arbitro anunulla il gol dell'attaccante nigeriano per fuorigioco.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Salernitana, sorrisi e sfortuna: si fa male Lovato, esce dal campo in lacrime

SalernoToday è in caricamento