rotate-mobile
Giovedì, 2 Febbraio 2023
Calcio

Salernitana, Sabatini: “Nulla da chiarire con Iervolino, non sono in pensione”

L'ex direttore sportivo continua a seguire con interesse le vicende del club granata

"Salerno merita la serie A e mi auguro per loro un campionato positivo. Stanno portando avanti un mercato propositivo, stanno facendo molto bene, hanno confermato giocatori importanti come Lassana Coulibaly e Bohinen, sono sulle tracce di Botheim, hanno preso Lovato che è fra i difensori giovani più consistenti in Italia e Valencia che farà benissimo. È una campagna acquisti che porterà la gente allo stadio nella speranza non solo di vedere dei risultati ma anche giocatori importanti". Walter Sabatini, nonostante la rottura dolorosa con la Salernitana, continua a seguire con interesse le vicende del club granata.

Il lavoro fatto a Salerno

"Se mi sono chiarito con Iervolino? Io non devo chiarire niente, nei sei mesi alla Salernitana ho dato tutto e tutti i giorni - precisa ai microfoni de La Politica nel Pallone su Gr Parlamento - In un angolo della mia anima tengo a quella salvezza come all'unica vera cosa importante della mia vita. Il problema delle commissioni non lo devo chiarire io, lo deve chiarire il calcio. Le commissioni sono una componente dei contratti. Ho fatto questo mestiere per 30 anni e l'ho fatto bene". Fra i giocatori portati a Salerno quell'Ederson passato ora all'Atalanta: "è un giocatore fortissimo, ha fatto un saltino in avanti dal punto di vista della qualità e degli obiettivi, vediamo come risponderà". E il futuro di Sabatini? Sarà ancora dietro una scrivania. "Ora guarderò le partite che non ho potuto vedere, leggerò qualche libro in più e sono sereno ma non troppo perchè devo lavorare, non posso pensare di essere un pensionato. Aspetto con pacatezza ma comincio a essere già nervoso".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Salernitana, Sabatini: “Nulla da chiarire con Iervolino, non sono in pensione”

SalernoToday è in caricamento