rotate-mobile
Mercoledì, 29 Marzo 2023
Calcio

Manita dell'Inter: la Salernitana travolta dai campioni d'Italia nell'Arechi che contesta

"Gravina mantieni la promessa... Dilettanti, promozione o nei campi di periferia. La Salernitana per noi non ha categoria". Gli ultras della curva Sud Siberiano chiedono al presidente della Federcalcio di staccare la spina

Peggio di Firenze, peggio di tutte le altre partite: la Salernitana batte tutti i record negativi e incassa cinque gol nella stessa partita, per la prima volta in campionato. L'Arechi è terra di conquista, i campioni d'Italia dell'Inter passaggiano, i tifosi schiumano rabbia. Senza recupero, senza appello, senza forza.

La cronaca

La Salernitana dura 11'. L'Inter segna facile, facile, come si farebbe nelle prove del giovedì: calcio d'angolo battuto da Calhanoglu, Perisic si traveste da Dzeko e impatta di testa, anticipando Gagliolo. Si gioca ma la Salernitana è un pugile suonato. Gliene canta quattro anche la curva Sud: è una contestazione senz'alba, che travolge i calciatori - fischiati dalla lettura delle formazioni -, la dirigenza, il direttore sportivo Fabiani. "Liberate la Salernitana è lo striscione che campeggia in curva Sud", già sdoganato in una delicatissima vigilia. Quello nuovo di zecca, invece, chiama in causa Gravina, presidente della Federcalcio: "Gravina mantieni la promessa... Dilettanti, promozione o nei campi di periferia. La Salernitana per noi non ha categoria".

Assalto al pulmino dei tifosi dell'Inter

La solidarietà ospite

Un pulmino con a bordo nove tifosi dell'Inter è preso di mira nella nervosa immediatezza di Salernitana-Inter. C'è anche un fermo, tifoso della Salernitana, e un poliziotto ferito, ricorso alle cure dei sanitari all'interno dello stadio. Quando accade, i gruppi della curva Sud sono già all'interno del proprio settore e accade altrettanto per la curva Nord di Milano "in trasferta" a Salerno. Anzi, in stile ultras compare anche uno striscione di solidarietà al popolo granata, esposto nel settore ospiti che non ha più reti di recinzione: "La fede non si vende al mercato. Vicini ai tifosi della Salernitana"

Salernitana-Inter foto partita - gallery Gambardella

Ribéry inventa e si dispera

Al 30' Ribéry mima lo scavino. E' il gesto che - incredulo - rivolge ad Obi. E' lo stesso assist di Firenze. Obi lo sfrutta allo stesso modo: tira sulla sagoma del portiere in uscita bassa, anziché provare a superarlo con il pallonetto. Non perdona, invece, l'Inter: Brozovic-Dzeko-Dumfries, gol. Il pallone picchia sotto la traversa ma non c'è neppure bisogno del Var per rendersi conto che sia interamente entrato in porta.

La ripresa

L'Inter chiude i conti al 7': Dzeko, Calhanoglu e Sanchez - l'ultimo il finalizzatore - sono i tre protagonisti dello schema che porta i nerazzurri al comodo 0-3. L'Inter dilaga al 32': tunnel di Gagliardini a Gagliolo e assist per Lautaro che non perdona. La Salernitana confeziona un'azione degna di nota al 36': cross di Gondo, il colpo di testa di Djuric si infrange sull'esterno della rete. Poi arriva anche la manita: l'Inter la serve al 43' con Gagliardini.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Manita dell'Inter: la Salernitana travolta dai campioni d'Italia nell'Arechi che contesta

SalernoToday è in caricamento