rotate-mobile
Lunedì, 23 Maggio 2022
Calcio

Covid e ricorsi: la Lega Serie A si costituisce contro la Salernitana

In ballo ci sono i punti messi in palio nella partita del 6 gennaio contro il Venezia, poi finita sub iudice in seguito al ricorso del club granata avverso il mancato rinvio del match. Oggi, 21 gennaio, è attesa la pronuncia del giudice sportivo ma nel frattempo si è costituita anche la Lega, insieme al Venezia

La Lega Serie A non è spettatrice inerme alla finestra ma ha occupato una metà campo, quella del Venezia. Si è infatti costituita in giudizio: ha deciso, come il Venezia, di richiedere al proprio giudice sportivo di assegnare la vittoria per 3-0 ai lagunari, contro la Salernitana e di punire, dunque, la Salernitana con un punto di penalizzazione in classifica. La Lega si è costituita anche contro l'Udinese e il Torino per le altre partite fantasma non giocate contro la Fiorentina e l'Atalanta. Non si è costituita contro il Bologna: il Tar Emilia, a differenza degli altri giudici amministrativa, non decise per la sospensiva del provvedimento dell'Azienda sanitaria locale.

I fatti

In ballo ci sono i punti messi in palio nella partita del 6 gennaio contro il Venezia, poi finita sub iudice in seguito al ricorso del club granata avverso il mancato rinvio del match. Oggi, 21 gennaio, è attesa la pronuncia del giudice sportivo ma nel frattempo si è costituita anche la Lega, insieme al Venezia. Ricorsi e Covid: la Salernitana al momento ha 9 giocatori positivi e, in ottemperanza al nuovo protocollo della Lega Serie A, non potrebbe scendere in campo a Napoli, se si giocasse oggi. Il regolamento, infatti, stabilisce che non si scende in campo, se il numero dei positivi eccede la quota del 35%, dunque, maggiore-uguale 9. La Salernitana, però, attende anche di conoscere l'esito dei tamponi che due tesserati hanno effettuato presso l'Usca, allo scadere dei giorni di isolamento dopo il Covid. Seguiranno la stessa procedura altri due compagni di squadra, domani, 22 gennaio, alla vigilia del derby che dovrebbe essere disputato allo stadio Diego Armando Maradona, contro il Napoli. Pure questa è una partita in bilico: la Salernitana, attraverso il pool di legali, chiederà alla Lega Serie A di chiarire se nel gruppo dei 25 giocatori sui quali calcolare il 35% dei positivi finiranno o meno atleti che si sono negativizzati ma che necessitano ancora del certificato di idoneità sportiva.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid e ricorsi: la Lega Serie A si costituisce contro la Salernitana

SalernoToday è in caricamento