rotate-mobile
Calcio

Un terzino in più e la "roccia" in diffida: la difesa granata può cambiare volto

La Salernitana recupera Mazzocchi, lasciato fuori dall'undici base a Torino per precauzione, ma tra i giocatori a rischio squalifica adesso c'è anche Gyomber. Lo schieramento, davanti ad Ochoa, potrebbe anche passare a quattro

Pericolo squalifica: Norbert Gyomber, uno degli inamovibili della difesa granata, è entrato ufficialmente in diffida. L'ammonizione rimediata il 16 aprile allo stadio Olimpico contro il Torino ha portato a quota 4 il suo cumulo di cartellini gialli. Dunque la prossima sanzione lo costringerà a fermarsi per un turno. 

Lo scenario

Paulo Sousa non ha mai fatto calcoli e lo ha già dimostrato con gli altri diffidati: Bradaric, Vilhena, Piatek scendono regolarmente in campo e fanno parte dei tiotolari della Salernitana. Dal punto di vista tattico, ci sono comunque alternative alle quali l'allenatore portoghese sta pensando e che potrebbe già utilizzare contro il Sassuolo che si schiera con tre uomini in attacco. A Torino è ritornato Troost-Ekong nel pacchetto arretratro al posto di Daniliuc. Il nigeriano è stato però schierato da "braccetto" della difesa a tre, una posizione nella quale non pare sempre a proprio agio, in ragione soprattutto della propria stazza. E' più abituato a giocare al centro, come Gyomber. Ecco perché, se la Salernitana dovesse decidere di schierarsi a quattro contro il Sassuolo, Gyomber e Troost-Ekong potrebbero formare la coppia centrale. A destra, invece, più Mazzocchi che Daniliuc. ll modulo 3-4-2-1, invece, imporrebbe altre scelte: ancora fiducia a Daniliuc, Kastanos ha giocato una partita sontuosa a Torino e può essere impiegato sia largo a destra (ma scalpita anche Mazzocchi) sia da sottopunta. In quest'ultimo caso, tornerebbe in bilico Piatek. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un terzino in più e la "roccia" in diffida: la difesa granata può cambiare volto

SalernoToday è in caricamento