rotate-mobile
Calcio

Caso Radovanovic, lo strappo è totale: Collegio Arbitrale e rescissione del contratto

Il giocatore serbo non aveva accettato il trasferimento al Cagliari, nelle ultime ore di compravendite. Poi qualcosa non ha funzionato nel post mercato, nei chiarimenti con il club. La Salernitana ha depositato al Collegio e notificato al calciatore un provvedimento di fuori rosa, chiedendo anche autorizzazione alla decurtazione dello stipendio. La risoluzione del contratto appare imminente

L'avventura di Ivan Radovanovic in maglia granata è giunta al capolinea: lo strappo è totale. Il calciatore serbo nelle prossime ore dovrebbe anche firmare la risoluzione contrattuale. E' la conclusione triste di una storia forte di militanza con la Salernitana, degenerata però dopo le ultime ore di calciomercato. 

Lo scenario

Radovanovic era stato ingaggiato il 31 gennaio 2022 e aveva anche sperato di poter prolungare il proprio rapporto con la Salernitana per un'altra annualità. Non è accaduto. Nelle ultime battute del mercato, il calciatore ha ricevuto un'offerta di sei mesi dal Cagliari, l'ha valutata e ha deciso di non accettarla. Il club granata, entro la mezzanotte dell'1 febbraio, doveva depositare la lista definitiva over alla Lega Serie A. Lo ha fatto con una casella in meno, in attesa di definire le proprie stretegie in merito all'ingaggio o meno di uno svincolato. Nel frattempo non ha inserito Radovanovic in questa lista, fuori dai piani societari. Radovanovic ha subito raggiunto il centro sportivo Mary Rosy per ottenere non solo spiegazioni ma anche per esporre le motivazioni familiari, personali e professionali che lo avevano indotto a non trasferirsi in Sardegna. Che cosa sia poi accaduto nel corso di questi dialoghi lo sanno solo lui e la Salernitana. La certezza è che la Salernitana ha depositato d'urgenza una istanza al Collegio Arbitrale. Ha rappresentato al Collegio un atto di insubordinazione nei confronti di un dirigente e dunque ha chiesto autorizzazione a mettere fuori rosa il giocatore serbo. In aggiunta propone la decurtazione del 50% dello stipendio (1,1 milioni di euro lordi, 500 mila netti). Il Collegio non ha ancora fissato la propria udienza ma la querelle potrebbe essere in qualche modo ricomposta con una definizione bonaria. Radovanovic dovrebbe firmare nelle prossime ore la risoluzione contrattuale. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caso Radovanovic, lo strappo è totale: Collegio Arbitrale e rescissione del contratto

SalernoToday è in caricamento