rotate-mobile
Sabato, 18 Maggio 2024
Calcio

La Salernitana retrocede in Serie B, il post di Walter Sabatini: "Un dolore lancinante"

Il direttore generale non era allo stadio Benito Stirpe di Frosinone e ha assistito in tv alla sconfitta che ha decretato la certezza della perdita della categoria. "Non posso e non voglio retrocedere", disse al suo arrivo. Ora raccoglie i cocci di una stagione-incubo

L'incubo è diventato realtà: dalle ore 22.30 del 26 aprile, la Salernitana è aritmeticamente in Serie B. Non ci sono più prove d'appello, non ci sono più tappeti sotto i quali nascondere la polvere del fallimento sportivo. "Non posso e non voglio retrocedere - aveva detto il dg Sabatini lo scorso 23 dicembre - nella conferenza stampa che segnava il ritorno in granata - Per me sarebbe come una tragedia". L'ha vissuta in due mesi nei quali si è rialzato due volte, pure dopo i ricoveri in ospedale, e ha provato a fare coraggio ad una squadra che però era stata costruita e ricostruita in modo sballato. Pagano tutti dazio, il fiume in piena ha travolto tutti. Ora è il momento di metabolizzare e ricostruire. Ai nastri di partenza della prossima Serie B, ci sarà di sicuro la Salernitana. Con quale management? Non è ancora chiaro. Le probabilità che Sabatini possa continuare a Salerno sono davvero ridotte al lumicino: attraverso svariate interviste, il patron Iervolino lo ha fatto intuire. In attesa della conferenza stampa di reset e ripartenza che la proprietà dovrà indire, parla nel frattempo il direttore generale, attraverso un lungo messaggio pubblicato sui canali social. 

Il post

"Già venerdì sera, con il maturare del risultato a Frosinone, un dolore lancinante si è fatto strada dentro di me e oggi si ripropone puntuale, condiviso certamente con il popolo salernitano. Oggi sta declinando in qualcosa se possibile peggiore, un sentimento di implacabile vergogna e senso di colpa. Maledico gli incidenti che mi hanno tenuto lontano da Salerno dove avrei potuto e dovuto accompagnare calciatori e allenatori in questo terribile percorso. Salerno però ripartirà in virtù dell’impatto emotivo che i salernitani sapranno creare per sostenere la squadra che sarà". Il dg coniuga al futuro: la squadra che sarà. Chi la farà? Il tempo stringe e i tifosi attendono la programmazione. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Salernitana retrocede in Serie B, il post di Walter Sabatini: "Un dolore lancinante"

SalernoToday è in caricamento