rotate-mobile
Calcio

Retroscena Ribéry, parla Sabatini: "Aveva chiesto di partire e ha fatto retromarcia"

Riflessioni, tentazioni, richieste e ripensamenti. Il diesse della Salernitana annuncia Perotti e fa luce sulle ultime, concitate ore di mercato che hanno interessato il campione francese

"Adesso vi spiego Ribéry". Due punti e virgolette: le apre e le chiude il direttore sportivo della Salernitana, Walter Sabatini. In mezzo al guado di un commento-bilancio sul mercato della Salernitana, dopo aver annunciato l'arrivo di Perotti, altro colpo extralusso, il dirigente granata ha fatto luce sulle ultime, concitate ore vissute da Franck Ribéry.

Il retroscena

"Franck, no Franck. Ma quale Franck"?. Nel pomeriggio, dopo gli spifferi di mercato - che significano indiscrezioni senza possibilità di virgolettare - il popolo del web si era diviso tra "resta con noi", rispettoso della professionalità del calciatore e frettolose, improvvide, inopportune, trancianti critiche. Tiro al bersaglio, la necessità di trovare per forza "disinformati". Poi la giornata è lunga, svolta, fa i giri, come il pallone. E poi, al termine di una serata col brivido e col botto, arriva Sabatini e non spegne la sigaretta né le voci ma accende i riflettori, fa chiarezza per amore della verità, com'è giusto che faccia un direttore sportivo. La chiarezza. E' lui a dire se c'erano state o meno prove tecniche di addio. E' lui - due punti e virgolette - a dire se Franck e la Salernitana hanno rischiato o meno di separarsi. Eccolo Sabatini: "Nelle ultime ore, c'è stata una retromarcia di Ribéry, perché aveva chiesto di andarsene e all'ultimo tuffo mi ha chiesto di rimanere. Sono molto contento, perché Ribéry è un campione e se ritroverà gli stimoli giusti, ci aiuterà moltissimo. Ecco, magari si sovrappongono un poco i ruoli e le caratteristiche tra Ribéry, Perotti e lo stesso Verdi, ma io prefersisco averceli i giocatori forti in competizione, piuttosto che non averne". Adesso tocca a lui: può essere un valore aggiunto per la Salernitana, si sta lucidando, sale sulla cyclette e sul tapis roulant. Deve ritrovare smalto e ha già ritrovato stimoli: nella Salernitana di Perotti, di Fazio, Verdi, può ancora brillare la stella di Franck.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Retroscena Ribéry, parla Sabatini: "Aveva chiesto di partire e ha fatto retromarcia"

SalernoToday è in caricamento