rotate-mobile
Venerdì, 27 Gennaio 2023
Calcio

Ribery torna a Salerno: polvere di stelle per rianimare i granata

Franck si era operato al ginocchio ad Innsbruck. Dopo aver appeso le scarpette al chiodo, adesso è mister Ribéry, uno dei componenti dello staff tecnico. Dopo la fisioterapia, si è unito ai giocatori della Salernitana in questo delicato momento per la squadra. Lecce sarà la prima partita bivio

"Bonjour, frero": Franck Ribéry è rientrato a Salerno, ha raggiunto il centro sportivo Mary Rosy e si è infilato nel tunnel che non è più del divertimento, piuttosto dei pensieri, dei sospiri, della paura. La Salernitana è attesa da gare verità: il calendario invita ad imprese da titani, perché ci sono le big in casa, allo stadio Arechi, e gli scontri diretti fuori casa, in sequenza contro il Lecce, il Verona, la Sampdoria. 

Mercato Salernitana: De Sanctis accelera

Polvere di stelle

Servono serenità e personalità: arrivano giocatori - Troost-Ekong si è messo a disposizione e guiderà la difesa, poi il direttore sportivo De Sanctis sta strattando in queste ore gli arrivi del centravanti Seferovic dal Galatasaray ma di proprietà del Benfica e della mezzala Crnigoj dal Venezia - ma la Salernitana deve innanzitutto ritrovarsi come compattezza di squadra. Ha fatto un passo avanti nella prestazione contro il Napoli, ma ha lasciato il compito a metà sia nel controllo del match sia nel risultato: è durato 47' il bunker eretto da Nicola per fermare la capolista, il risultato non è arrivato. Dire "non si poteva fare di più" è realistico ma neppure questo basta e giustifica il complessivo andamento lento della Salernitana (2 punti in 7 partite). L'esempio arriva da Milano: l'Empoli ha sbancato il Meazza, sponda Inter, ha piazzato il blitz, ha dato un colpo d'ala alla propria classifica. Lucidità, determinazione, personalità: la Salernitana a Lecce non può più sbagliare e per questo motivo il blasone di Franck Ribèry, la sua presenza nei ranghi in un momento anche delicato dal punto di vista dei totem e dei punti di riferimento per la squadra (Fazio il capitano è un po' malconcio per una lesione lieve al polpaccio, un po' influenzato e un po' sotto tono) sono un alleato in più nella preparazione del match. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ribery torna a Salerno: polvere di stelle per rianimare i granata

SalernoToday è in caricamento