rotate-mobile
Giovedì, 2 Febbraio 2023
Calcio

Parate e preghiere, la voce dei tifosi della Salernitana: "Serve un Ochoa in ogni reparto"

Il pareggio in rimonta ottenuto contro il Torino è demerito dello spreco dei piemontesi e merito innanzitutto del portiere messicano della Bersagliera. Il 37enne Guillermo è diventato di nuovo ultimo baluardo e ha tenuto a galla l'ippocampo. I tifosi restano preoccupati, temono di essere risucchiati nella zona a rischio, chiedono a Nicola tattica nuova e alla società nuovi acquisti

Il pareggio in rimonta ottenuto contro il Torino è figlio dello spreco dei piemontesi e merito innanzitutto del portiere della Bersagliera, il messicano Ochoa. Il 37enne Guillermo è diventato di nuovo ultimo baluardo e ha tenuto a galla l'ippocampo. I tifosi della Salernitana restano preoccupati, temono di essere risucchiati nella zona a rischio, chiedono a Nicola tattica nuova e alla società nuovi acquisti. 

Vilhena segna e Ochoa conserva

La voce dei tifosi

Mimmo Rinaldi: "Fin quando Ochoa para pure le mosche che volano in area di rigore, non vedremo goleade. Subiamo troppo e il portiere messicano è arrivato già in due partite a compiere 16 miracoli. Non va, non va. Bohinen è irriconoscibile, Gyomber quando è entrato ha dato più sicurezza. Ma - ripeto - parliamo del nulla: siamo troppo molli e ad occhio si vede che ci sono delle cose che non vanno, credo anche all'interno dello spogliatoio. Sarà un mese di gennaio micidiale: dobbiamo cercare di racimolare quanti più punti è possibile". Antonio Positano: "È stata una partita difficile da commentare. Primo tempo inguardabile con un centrocampo imbarazzante mente il secondo tempo nettamente migliore. Teniamoci il punto e speriamo che arrivi qualche rinforzo per raggiungere il nostro obiettivo senza troppa agitazione". Mario De Rogatis: "Abbiamo trasformato il Torino nel Manchester City, con possesso di palla infinito, almeno nel primo tempo, e otto palle gol clamorose. Abbiamo un solo campione in squadra, davvero bravo: si chiama Ochoa. Per il resto, buio pesto. Senza gioco sulle fasce, centrocampo asfittico, squadra senz'anima e mordente, difesa al rallentatore, unica nota positiva il gol casuale di Vilhena. Se continuiamo su questa strada, rischiamo di ripercorrere il cammino del Cagliari dello scorso anno. Urgono due acquisti di spessore, sulla fascia e sulla trequarti, ma è fondamentale ritrovare i nostri ragazzi, altrimenti son dolori". Paolo Toscano: "Ancora una volta il portiere è stato il migliore in campo e questo fa capire che abbiamo guadagnato un punticino, visto come si era messa la partita. Purtroppo giochiamo male e quasi tutti i calciatori deludono le aspettative. È andata un po’ meglio nella ripresa quando la squadra ha corso di più ed è stata più grintosa. Credo che Nicola debba rivedere le sue idee di gioco e la società debba intervenire al più presto sul mercato". La consueta chiosa di Ciro Troise: " Primo tempo inguardabile, meglio nella ripresa. Entro la fine di gennaio bisogna trovare un Ochoa per reparto".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parate e preghiere, la voce dei tifosi della Salernitana: "Serve un Ochoa in ogni reparto"

SalernoToday è in caricamento