rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
Calcio

Il martedì dei sospiri: Salernitana in campo, la Federcalcio decide il destino dell'ippocampo

Un delicatissimo Consiglio Federale è atteso a Roma, alle ore 11, mentre la squadra di Colantuono attende di scendere in campo contro l'Udinese, nell'ultimo atto del 2021. L'assemblea di Lega - Lotito astenuto per motivi di opportunità così come il trustee Bertoli - aveva votato per la proroga del trust. Potrebbe essere più morbido ma bisognerà prima incassare il via libera della Figc

Il bivio è adesso, la sopravvivenza è adesso: appesa al filo sottilissimo delle decisioni della Federcalcio, mentre gli ultras chiedono a Gravina di mantenere la promessa e di staccare la spina, la Salernitana si prepara al suo martedì più lungo e delicato. Il 21 dicembre è il giorno del giudizio: il Consiglio Federale è atteso a Roma, alle ore 11, mentre la squadra di Colantuono attende di scendere in campo contro l'Udinese, nell'ultimo atto del 2021.

I club

Tutti i club di Serie A, quindi l'assemblea di Lega - Lotito astenuto per motivi di opportunità così come il trustee Bertoli - aveva votato per la proroga del trust. Potrebbe essere più morbido ma bisognerà prima incassare il via libera della Figc. Quella di domani sarà la giornata della verità.

Lo scenario

L'edizione odierna del quotidiano Il Mattino spiega che Lotito e Mezzaroma, i disponenti, potrebbero accettare alcune clausole. In primo luogo, la rinuncia ad adire le vie legali contro la Figc, allo scopo di non tornare in possesso del club, in qualsiasi categoria e qualunque sia lo scenario. Occhio all'attuale trust: c'è scritto che resta in vita fino al 31 dicembre. Dunque dopo l’eventuale proroga sulla quale la Federcalcio in ogni caso riflette, bisognerebbe ricorrere ad un nuovo atto notarile. In seguito Isgrò e Bertoli, rappresentanti di Melior e di Widar Trust dovrebbero comunicare condizioni di vendita più morbide, con minori paletti. Tra le nuove caratteristiche, ad esempio, il nuovo trust potrebbe avere quella della rivisitazione dell'obbligo di versare il 5% a titolo cauzionale per confermare l’offerta e renderla valida. Poi potrebbero esserci dilazioni e scadenze meno pressanti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il martedì dei sospiri: Salernitana in campo, la Federcalcio decide il destino dell'ippocampo

SalernoToday è in caricamento