rotate-mobile
Venerdì, 14 Giugno 2024
Calcio

Dal cinema Paradiso al piccolo Totò: chiamata alle arti per i baby tifosi granata

La sontuosa sceonografia che gli ultras della curva Sud Siberiano stanno preparando per Salernitana-Verona si avvale delle manine di tanti giovanissimi. Sono stati convocati per un raduno gioioso sabato 18 maggio dalle ore 15.30 alle 20 nel piazzale del mercato di Pastena. Dipingeranno la loro passione

La chiamata alle arti che gli ultras della Salernitana hanno esteso ai piccoli tifosi granata è la trasposizione dal dire al fare del motto "di padre in figlio". E' anche un atto a suo modo rivoluzionario, perché se è vero che la fede calcistica non si spiega ma si vive insieme e quindi va tramandata, è anche vero che mai, prima d'ora, c'era stata una convocazione pubblica per giovani aspiranti creativi. La scenografia resta sotto traccia e ammantata, come da tradizione, da un velo di mistero, ma creare un raduno festoso ed a misura di bambini, sabato 18 maggio dalle 15.30 alle 20 nel piazzale del mercato di Pastena, significa fornire non solo le coordinate ma gettare le basi per una rivoluzione della passione, a secchiate e pennellate, tra metri di carta e guizzi. I bambini riceveranno anche un regalo e la Salernitana - il cassiere, in particolare -dovrebbe anche bearsi di questa notizia, perché di solito chi crea scenografie poi ha anche ansia di vedere dal vivo come sia venuta, di partecipare, insomma di occupare pure i gradoni e pagare il biglietto. Insomma la curva Sud Siberiano, nonostante la retrocessione in Serie B acquisita di fatto a febbraio, sarà piena. 

Il ricordo del nuovo cinema Paradiso

C'è stato un momento, nella storia della curva Sud Siberiano, bello e intenso quanto la leggendaria scenografia del sipario e della lampada di Aladino o anche "Il potere deve essere granata", che accompagnarono la cavalcata di Rossilandia. Insieme a The Wall, ha fatto scuola e ha lasciato il segno anche la scenografia realizzata in occasione di Salernitana-Udinese, la sera del 22 maggio 2022. Invitare adesso i bambini a realizzarne una nuova è un po' come creare una circolarità con quell'idea che ispirò metri di carta che riunivano decenni di storia, dagli albori alla Salernitana guidata da Iervolino, che è stato pure l'unico patron nella storia granata a ricevere una scenografia dalla curva (quella con le stelle e gli oscar, a fine gara, dopo la sfida all'Udinese). Chiamare alle arti i bambini sarà come ritrovarsi di nuovo e con l'immaginazione nella sala cinematografica del proprio cuore per una visione particolare, speciale, intima. "Sognavo a modo mio, con la mia fantasia". Chiamare alle arti i bambini ha un grande valore, perché vuol dire ricreare l'effetto di rivedere il nuovo cinema Paradiso con gli occhi di Totò, che non se ne voleva distaccare. Tutto riparte e ricomincia. "Vieni anche TU a realizzare la coreografia insieme agli ultras per la gara di lunedì contro il Verona - scrivono gli ultras rivolgendosi non a caso con il tu e non con il voi, ad ogni singolo, giovane tifoso, affinché la chiamata sia speciale, particolare, riservata a ciascuno, dal momento che ogni giovane tifoso è importante, è una risorsa, è un mattone per il futuro del club - . Ti aspettiamo sabato dalle 15:30 alle 20:00 nello spiazzo del mercato di Pastena per dipingere un altro pezzo di storia granata e essere TU il protagonista. Ogni piccolo partecipante riceverà un ricordo di questa memorabile giornata". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dal cinema Paradiso al piccolo Totò: chiamata alle arti per i baby tifosi granata

SalernoToday è in caricamento