Martedì, 19 Ottobre 2021
Calcio

Berardi punisce la Salernitana: la Bersagliera è sconfitta dal Sassuolo

La squadra di Castori è stata punita alla ripresa da una giocata di Boga che ha smarcato Berardi, letale. Simy divora la palla gol del possibile 1-1 all'86'. Ecco le azioni salienti del match disputato a Reggio Emilia

E' sempre una questione di dettagli, di accelerazioni, di campioni e di forza di volontà che però non si traduce in gol. La Salernitana, protagonista di una partita gagliarda, faccia a faccia, esce sconfitta dal Mapei Stadium Città del Tricolore, punita da una giocata di Boga e dal colpo di testa vincente di Berardi, asso del Sassuolo. E' la quinta sconfitta in sei partita ma la squadra di Castori cresce in personalità e non avrebbe meritato di pagare di nuovo dazio alla dura legge della Serie A.

La tattica

Castori sceglie di nuovo il trequartista - Kastanos tra le linee, al posto di Ribéry - ma ridisegna la Salernitana. Nuovo vestito tattico per la Bersagliera, che affronta il Sassuolo con la difesa a 4, Gyomber terzino destro e Mamadou Coulibaly (straripante) a dargli manforte contro Boga. Senza Kechrida, la Salernitana sulla destra è più tosta e al centro del campo esibisce Di Tacchio insieme a Lassana Coulibaly. Gondo è spalla e guastatore, Djuric il centravanti.

La cronaca

La prima azione, in apertura, è della Salernitana e nasce dal coraggio e della personalità riconquistati: è come un tappo saltato, dopo il pareggio conquistato con il Verona, in rimonta. Il primo tentativo, non a caso, è di Gyomber che al 3' impegna Consigli con un diagonale ravvicinato, angolato ma forse un po' debole, "sporcato" dal portiere con la punta delle dita. Poi ci prova Strandberg con la testa sugli sviluppi del successivo calcio d’angolo, ma il pallone termina a lato. Al 14’ Kastanos verticalizza no look trovando Ranieri il cui cross diventa una ghiotta opportunità per Djuric. Il bosniaco gioca di sponda per Gondo che cerca la rovesciata da due passi, trovando la risposta col petto di Ferrari. Il Sassuolo è imbrigliato da una Salernitana aggressiva e anche disciplinata ma gli emiliani se hanno campo e accelerano fanno male. Al 17', Sassuolo vicinissimo al gol: tiro a giro di Lopez con il destro, indirizzato all'incrocio, alla sinistra di Belec, che si supera con un intervento a mano aperta, proprio sotto il settore occupato dai tifosi della Salernitana. Ancora più ghiotta la chance capitata al 22’ quando l’ex Monza Frattesi si ritrova il pallone al limite dell’area, lascia partire una conclusione di prima intenzione ma la strozza e il pallone  sfiora il palo.

Il brivido

Finale col brivido: Gagliolo con decisione ma sul pallone, ferma l'azione del Sassuolo. Frattesi però vola in area nella carambola e l'arbitro Giua è tratto in inganno. Indica il dischetto ma viene invitato a rivedere tutto al Var. La Salernitana ed i 3mila supporter al seguito trattengono il respiro, poi esultano quando il direttore di gara ribalta la decisione.

La beffa

Al 5' della ripresa, la Salernitana ha una grande occasione: Chiriches eccede in palleggio e perde contatto con la sfera. La intercetta Djuric che serve lesto Gondo, smarcato al centro dell'area. Chiriches, però, rimedia con un prodigioso tackle, concedendo solo calcio d'angolo. La beffa si materializza al 9' della ripresa. Boga scappa via sulla destra e crossa, Gagliolo e Ranieri dimenticano Berardi che è appostato sul palo opposto. Colpo di testa comodo e pallone in fondo al sacco. 1-0 Sassuolo. Al 15' della ripresa, gli emiliani neroverdi sfiorano anche il raddoppio con Raspadori che da pochi passi deve fare i conti con la reattività di Belec. Castori capisce che la sua squadra è in difficoltà e inserisce Simy e Bonazzoli al posto di Djuric e Gondo. L’ex Torino va due volte vicino al gol, prima di tacco e poi con un sinistro dalla lunga distanza, ma Rogerio prima e Consigli poi gli negano la gioia della seconda marcatura in campionato. Scamacca trova pronto Belec alla respinta, poi granata all'81': cross di Obi ma Chiriches è ancora in provvidenziale - in chiusura e di testa - su Simy. Clamorosa palla gol per la Salerntana: spiove il cross della possibile svolta, all'86': il cross dalla destra è teso, Simy ha specchio e secondo palo liberi ma spedisce di testa incredibilmente a lato. Mentre Bonazzoli rimedia un'altra ammonizione, Obi finisce a terra sanguinante, colpito accidentalmente da Scamacca. Finisce la gara col turbante.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Berardi punisce la Salernitana: la Bersagliera è sconfitta dal Sassuolo

SalernoToday è in caricamento