Mercoledì, 17 Luglio 2024
Calcio

"Serie C in due anni, siamo operativi sul mercato", il presidente fa sognare la tifoseria dopo la storica promozione

Il Costa d'Amalfi sta lavorando in vista del debutto in Serie D, ma il presidente rivela i progetti futuri e fa sognare la tifoseria

Una storica promozione conquistata battendo il Bisceglie nel doppio confronto dei playoff e il debutto in Serie D che si avvicina. Il Costa d’Amalfi sta programmando la prossima stagione e il presidente Nicola Savino ha già le idee chiare sul futuro del club: “Il nostro è un progetto imprenditoriale, calcistico e legato a sviluppi importanti nei prossimi anni nell’innovazione digitale, scouting attraverso l’intelligenza artificiale e tutto quello che lo sviluppo del brand che rappresentiamo. Il progetto calcistico prevede lo sviluppo verso il calcio professionistico e nelle nostro intenzioni c’è l’idea di arrivare in Serie C in due anni”.

Sul prossimo campionato, il numero uno biancazzurro ha spiegato: “Ovviamente questo primo anno ci servirà da apprendistato, per poter capire le dinamiche di un campionato come quello di Serie D e per strutturarci al meglio prima di programmare il grande salto. Nei prossimi giorni presenterò il nuovo organigramma dell’assetto societario, con nuove figure e nuovi partner per raggiungere gli obiettivi che ci siamo prefissati. La nostra idea è quella di creare tante figure professionali e importanti, all’interno della società, perché sono i dettagli a fare la differenza ed abbiamo bisogno di avere figure preparate in tutti i settori. Animati dallo stesso spirito che ci ha portato a raggiungere questo capolavoro calcistico, così affronteremo questa nuova avventura che si chiama Serie D. Mercato? Siamo già operativi, cercando di portare in costiera calciatori di esperienza e di livello, con un giusto mix di giovani promettenti che hanno la nostra stessa fame di successo e che abbiano l’ambizione di fare un altro pezzo di storia in Costiera Amalfitana”.

Per il Costa d’Amalfi resta aperta la questione stadio: “Inizialmente - ha riferito patron Savino - giocheremo ad Angri, per poi trasferirci a Tramonti, che poi diventerà la nostra sede. A Maiori giocherà la nostra Juniores Nazionale, mentre inizialmente la Prima Squadra giocherà ad Angri. Purtroppo Maiori ha dei vincoli paesaggistici e strutturali che non possono essere modificati, anche investendoci. Siccome abbiamo intenzione di rimanere in costiera, il campo da gioco sarà quello di Tramonti, dove ci saranno dei lavori, con un investimento in partenariato, tra il Comune e noi, per garantire l’omologazione del campo per la Serie D. Questi lavori dureranno alcuni mesi, stiamo cercando di abbreviare i tempi il più possibile ed è stato scelto il Novi di Angri per la vicinanza in termini territoriali con la costiera. Il mio impegno è costante, perché abbiamo degli obiettivi da raggiungere e stiamo facendo tutto il necessario per continuare a scrivere pagine importanti per questa magnifica terra”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Serie C in due anni, siamo operativi sul mercato", il presidente fa sognare la tifoseria dopo la storica promozione
SalernoToday è in caricamento