rotate-mobile
Venerdì, 28 Gennaio 2022
Calcio

Serie D Gir. I, cammino Cavese più arduo del previsto

Favoriti ad inizio campionato, i metalliani si sono ritrovati quasi da subito a dover rincorrere la testa della classifica

Secondo gli addetti ai lavori doveva essere la squadra più forte del girone I di serie D, la cosiddetta ammazza campionato. E invece il cammino della Cavese si è rivelato più arduo del previsto. Dopotutto, nello sport, le partite vanno sempre giocate. E non sempre il risultato che ci si aspetta è quello che poi si verifica. E così i metalliani si sono ritrovati quasi da subito a dover rincorrere la testa della classifica. E a causa di un gioco che non brillava, e dei risultati che non arrivavano, alla fine a pagarne le spese è stato l’allenatore Giuseppe Ferazzoli, che è stato sostituito da mister Emanuele Troise. Dopo un avvio con tre vittorie consecutive, quello per 1-0 nel derby col Santa Maria Cilento arrivato in zona Cesarini, gli aquilotti non sono riusciti a vincere per tre gare incappando addirittura in due sconfitte esterne contro Sancataldese e il fanalino di coda Troina. I risultati balbettanti in campionato, e l’eliminazione dalla Coppa Italia di serie D per mano del Santa Maria Cilento hanno fatto prendere la decisione al club di esonerare Ferazzoli. L’avvento di Troise, in verità, non ha di molto migliorato la situazione. Addirittura il nuovo allenatore ha tuonato contro la squadra dopo la sconfitta per 1-0 rimediata sul campo del Paternò. La vittoria per 2-1 sul Cittanova ha fatto chiudere col sorriso il 2021 e soprattutto con 32 punti in cascina e il quarto posto in classifica. Ma alla ripresa delle attività, la Cavese sarà subito impegnata sul campo della capolista Acireale, per un match che a questo punto vale tanto soprattutto dal punto di vista emotivo.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Serie D Gir. I, cammino Cavese più arduo del previsto

SalernoToday è in caricamento