rotate-mobile
Sabato, 18 Maggio 2024
Calcio

Giallo di mercato: portale bloccato, la Salernitana manda la pec per Verdi

Operazione sul gong del mercato, il direttore sportivo De Sanctis deciso a riportare il fantasista all'ombra dell'Arechi. Tutto è nato nelle ultime curve del mercato, dopo un effetto domino: Cabral bloccato dai rifiuti di Botheim, la necessità di giocarsi una mossa a sorpresa, in un'ora. Così il Torino aveva dato l'ok al prestito sul prestito, dall'Hellas Verona

Impasse, batticuore, giallo di mercato: con un blitz, la Salernitana  avrebbe voluto depositare il contratto di Simone Verdi. Il fantasista è stato tra i protagonisti della salvezza 7%, ottenuta l'anno scorso in volata. Era stato inserito nella possibile lista deglio acquisti, un mesetto fa, quando il club granata aveva intavolato la trattativa con l'Hellas Verona per chiudere l'affare Verdi-Henry in cambio di Botheim. Al momento di depositare l'accordo prestito su prestito Torino-Verona con diritto di riscatto fissato a 2,5 milioni di euro, ci sarebbe stata una disfunzione nel portale, un problema tecnico. La Salernitana ha inviato una pec nella speranza di un tempo supplementare. E' impasse, si attende risposta. L'ultima trattativa portava sulle tracce di Jovane Cabral, ex Lazio, in forza allo Sporting Lisbona. Tutto fatto, tutto pronto, tutto definito ma nel calciomercato mai dire "è fatta". 

Il retroscena

Mentre la Salernitana provava a trovare la quadra per la cessione di Radovanovic, che poi ha detto no al Cagliari, il diesse De Sanctis ha lavorato ad oltranza ai fianchi di Botheim e anche di Bonazzoli. Nessuna via d'uscita, rifiuti o stipendi a cinque stelle. Così Simone Verdi è (o era?) tornato d'attualità. Al tempo dei social, c'era stato anche un indizio della sua compagna su Instagram, 24 ore fa. Verdi a Salerno, Verdi insieme a Bonazzoli a mangiare la pizza tra amici dopo Salernitana-Hellas. Il sogno di entrambi era ritornare ad essere compagni di squadra. Adesso, però, l'anomalia genera complicazioni. Occhio alla lista. Se il tesseramento venisse accolto, la Salernitana avrebbe un over in più e deve eliminarne uno dalla distinta che consegnerà alla Lega entro mezzanotte di mercoledì 1 febbrario. Ci sono due soluzioni. La prima è drastica: un giocatore deve allenarsi senza giocare, fuori dai piani tecnici. La seconda "gioca" con il portieree: uno dei tre over, in questo caso Fiorillo, deve uscire dalla lista e nel frattempo la Salernitana deve ingaggiare un portiere under (De Matteis è stato ceduto) per schierarne sempre due in panchina. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giallo di mercato: portale bloccato, la Salernitana manda la pec per Verdi

SalernoToday è in caricamento