rotate-mobile
Lunedì, 17 Gennaio 2022
Calcio

Salernitana corsara: esultano il presidente Iervolino e i tifosi

L'1-2 ottenuto a Verona esalta non solo il presidente in pectore Danilo Iervolino, che si è complimentato con squadra a mezzo Facebook, ma anche la torcida granata, rappresentata allo stadio Bentegodi da 48 temerari

La Salernitana è tornata: in Veneto, terra di imprese come a Venezia, la Salernitana ha conquistato tre punti e rotto un digiuno che durava dal 26 novembre, partita di Cagliari. Da ottobre, invece, la Salernitana non vinceva in campionato. L'1-2 ottenuto a Verona esalta non solo il presidente in pectore Danilo Iervolino, che si è complimentato con squadra a mezzo Facebook, ma anche la torcida granata, rappresentata allo stadio Bentegodi da 48 temerari. Dopo la punizione-gioiello di Kastanos, il grido è unanmime: "Giochiamocela".

La voce dei tifosi

Mimmo Rinaldi: "Una Salernitana animata dal cambio proprietà e soprattutto di un futuro. Più che la Salernitana di Colantuono sembrava la Salernitana di Castori lo scorso anno e non solo per gli interpreti. È stata una vittoria che rappresenta la speranza. Speriamo che quanto prima arrivi il passaggio di proprietà definitivo. Sarebbe un peccato non provarci: servono 5-6 innesti". Mario De Rogatis: "Quest'anno il Veneto è davvero benevolo con i granata. Credo che questa vittoria, raggiunta dopo troppa sofferenza, rappresenti lo spartiacque della stagione, facendoci rientrare nel gruppone delle pericolanti. Se in altre occasioni avessimo lottato come stasera, avremmo di sicuro qualche punto in più. Questi 11 leoni hanno risvegliato l'orgoglio ed il senso di appartenenza ad una comunità sportiva di spessore che merita le luci della ribalta nel calcio che conta. Il gol di Kastanos è un vero capolavoro". Antonio Positano: "Svolta mentale. Questa sera abbiamo visto i soliti limiti ma abbiamo visto anche 11 magliette sporche e sudate. La telenovela per la vendita della società ci ha penalizzata ora sotto con la nuova proprietà che deve recidere tutti i collegamenti con la vecchia proprietà". Paolo Toscano: "Finalmente una partita giocata con cuore, grinta e determinazione! Dobbiamo solo guardare il bicchiere mezzo pieno ed essere ottimisti per il futuro. Si è avuta l’impressione che tutti giocassero per la squadra aiutanddosi l’un l’altro. I grossi limiti in attacco e in difesa sono stati sopperiti dalla grinta e dalla voglia di portare a casa questa vittoria. Adesso la palla passa al presidente Iervolino che potrà contare su una tifoseria disposta a lottare fino alla fine per difendere questa categoria". La chiosa di Ciro Troise: "Ma non potevano cederla sei mesi fa?"

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Salernitana corsara: esultano il presidente Iervolino e i tifosi

SalernoToday è in caricamento