menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Alfredo Donnarumma e Alain Empereur - Foto: Gambardella

Alfredo Donnarumma e Alain Empereur - Foto: Gambardella

Calciomercato: il Chievo piomba su Donnarumma, Lotito risponde picche

L'offerta clivense per rilevare il talentuoso centravanti partenopeo sfiora il milione di euro. La società granata per ora declina. Intanto il ds Fabiani lavora sotto traccia per il rinnovo. Nelle more "le prime spine"della stagione: Empereur e Franco

Che Alfredo Donnarumma stuzzichi il palato di molte società di B e alcune di serie A è fatto noto: prima il Perugia, in tempi non sospetti, poi l'Avellino e successivamente anche il Pescara, addirittura si è vociferato di un possibile passaggio alla Lazio, adesso invece è la volta del Chievo Verona, club notoriamente molto attento ai giovani talenti sfornati dalla serie cadetta. Secondo quanto riportato dal portale AlfredoPedullà.com, la società veneta avrebbe offerto alla Salernitana 900mila euro più bonus: cifra al momento considerata iniqua da Lotito che ha declinato con garbo. I clivensi, per bocca del ds Nember, hanno prontamente negato ogni tipo di offerta o trattativa in corsa, pur confermando il gradimento per il calciatore partenopeo. La situazione ora è in standby. Nelle more, il ds Fabiani sta provando a raggiungere un accordo con l'entourage dell'attaccante per il rinnovo del contratto a cifre più pingui. Si vedrà. Onde evitare però sgradite sorprese, sotto traccia la società granata si sta cautelando bloccando l'esperto (seppur attempato), Emanuele Calaiò, ai ferri corti con lo Spezia e alla ricerca di una nuova piazza dove poter strappare l'ultimo contratto importante della carriera. 

Mentre Donnarumma tiene banco, si sono materializzate anche le prime spine della rosa 2016-2017. La prima è Emperuer, la seconda è Franco: se per il centrale difensivo brasiliano trattasi di un "mal di pancia" (con annesso certificato medico che ha "sconsigliato" la sua presenza in ritiro a Sarnano, da qui ai prossimi 7 giorno) dovuto al mancato prolungamento del contratto a cifre più alte, nel caso dell'esterno sinistro pugliese invece siamo già al braccio di ferro con la società, che senza mezzi termini ha deciso di non puntare su di lui. A Franco era stata profilata dal ds Fabiani la soluzione San Benedetto del Tronto, al quale il terzino, forte di un altro anno di contratto ha risposto immediatamente "niet". Il club granata dal canto suo, indispettito dall'atteggiamento del calciatore, ha lasciato a Salerno l'atleta adducendo a tale decisione delle motivazioni mediche (il calciatore deve effettuare la riabilitazione per via di un piccolo intervento alla mano). I rimbrotti dell'entourage del terzino non sono tardati ad arrivare, e così la dirigenza ha preferito venire a più miti consigli, invitando Franco in ritiro, con la "conditio sine qua non" di indossare durante gli allenamenti un tutore ad hoc. A breve la società proverà comunque a risolvere la questione onde evitare che si incancrenisca con conseguenti ed inutili strascichi.     

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Salerno: San Matteo ed il miracolo dei leoni del Duomo

Attualità

Vaccinazioni in Campania, al via le adesioni degli “over 60”

social

Superenalotto: vincita di 84.032,07 euro a Pagani

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Lotto tecnico: nuove vincite per i lettori, i numeri

  • social

    Lotteria degli scontrini: i codici della seconda estrazione

  • social

    Prignano Cilento, dopo 50 anni ritorna l'aquila sul Monumento ai Caduti

  • social

    Superenalotto: vincita di 84.032,07 euro a Pagani

Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento