Nocerina, ufficializzato un poker di acquisti

La squadra rossonera si muove sul mercato e annuncia l'ingaggio di quattro nuovi rinforzi in vista della prossima stagione

Poker d'acquisti per la Nocerina, che si rinforza in vista del prossimo campionato di Prima Divisione. La società rossonera ha infatti ufficializzato nelle ultime ore l'arrivo a titolo definitivo di tre centrocampisti: Di Dio, classe 1993 dal Messina; Garufo, classe 1987, dal Taranto; Sabatino, classe 1988 dal Trapani.

Il vero colpo, però, i molossi l'hanno messo a segno in attacco, prelevando dal Barletta il napoletano Antonio Schetter, ex Cavese e Messina.

Per quanto riguarda il capitolo addii, invece, Catania resta in Campania e dopo Nocera approda ad Avellino.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lockdown? Arcuri lo boccia, la Campania rinuncia e procede con la didattica a distanza. Chiesti bonus e congedi parentali

  • Covid-19: torna l'autocertificazione in Campania, all'orizzonte un nuovo decreto di Conte

  • Campania: dietrofront sulla scuola, non riaprono neppure le elementari

  • Nuovo Dpcm 25 ottobre 2020: stop anticipato a ristoranti-bar, si fermano palestre e cinema

  • Fisciano, carabiniere si uccide con un colpo di pistola

  • Covid-19 a Battipaglia, 112 casi e 1 decesso. La sindaca Francese: "Ci sono i primi sintomatici, coinvolgere i medici di base"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento