"No alla ripresa del campionato": gli ultras firmano un documento congiunto

L'iniziativa europea è condivisa anche da alcuni gruppi ultras granata. In provincia, mobilitazione a Cava de' Tirreni, Pagani, Angri, Scafati

Gli ultras di oltre 150 tifoserie italiane tra le quali anche 5 gruppi ultras della Salernitana (Nuova Guardia, Nucleo Storico, Igus, Frangia Kaotica, Prigionieri di una fede), la curva Sud Catello Mari di Cava de' Tirreni, Street Urchins Pagani, Ultras Scafati 1922 e Inafferrabili, Ultras Angri e per la prima volta anche di molte tifoserie europee hanno diffuso un comunicato in cui chiedono che i campionati di calcio, interrotti dalla pandemia, non riprendano.

I dettagli

Il documento, dal titolo “Stop football, no football without fans”, illustra le ragioni della protesta dei tifosi, che chiedono di non fare ricominciare i tornei, prima che sia possibile ripopolare gli stadi, e ritengono le partite a porte chiuse un controsenso rispetto alla natura stessa dello sport più popolare del mondo. "I campionati dovrebbero ripartire a porte chiuse, senza il cuore pulsante di questo sport popolare: i tifosi. Nel nostro documento abbiamo sollecitato gli organi competenti a mantenere il fermo delle competizioni calcistiche, fino a quando l’affollamento degli stadi non tornerà un’abitudine priva di rischi per la salute collettiva. Oggi il calcio è considerato più come un’industria che come uno sport. Sono le pay-tv a tenere sotto scacco le società, in un sistema basato solo ed esclusivamente su business e interessi personali: se non verrà ridimensionato, porterà alla morte del calcio stesso. Se noi ultras intendessimo lucrare sulla nostra passione, come ci capita di leggere e sentire in questi giorni, spingeremmo per la ripartenza dei campionati. Tutto questo deve cambiare. Siamo pronti a confrontarci con chi di dovere, per riportare il calcio ai suoi albori, per tornare a vivere la nostra più grande passione in prima persona, per fare in modo che questo torni a essere lo UNO SPORT POPOLARE”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Salerno si stringe attorno a Carmine Novella, il Capitano ringrazia e promette: "Lotterò a testa alta"

  • Ospedale di Scafati, parla un paziente Covid: "Miracoli fatti in Campania? Qui mancano i caschi"

  • Lutto a Buonabitacolo: muore a 35 anni l'Appuntato Scelto Luca Ferraiuolo

  • Sangue in strada: accoltellamento a Pastena, fermato un uomo

  • Covid-19: muore un 34enne ad Agropoli, nuovi casi a Caggiano e Pagani

  • Decreto del 4 dicembre: che cosa succederà a Natale, le indiscrezioni

Torna su
SalernoToday è in caricamento