Campionato juniores, Sarnese - Gelbison 1 a 4

Comunicato stampa della Gelbison Cilento

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di SalernoToday

CAMPIONATO JUNIORES (II GIORNATA) SARNESE 1926-GELBISON 1 A 4

Due partite e due vittorie per la Gelbison juniores. I ragazzi guidati in panchina da Alfonso Liguori hanno espugnato anche Sarmo con un rotondo 4 a 1. Allo stadio “Squiteri” si sfidano le squadre che arrivano da una vittoria nella prima di campionato. Partono subito forti i padroni di casa, che con un paio di conclusioni dal limite,impegnano l’attento Lista. Liguori chiede ai suoi una prova di carattere e bastano 10 minuti ai cilentani per prendere in mano le redini della gara ed iniziare ad imporre il proprio gioco. Al 14° Coccaro Silvio lancia sul filo del fuorigioco Maiese, che lascia sul posto l’avversario, entra in area di rigore e trafigge con un preciso diagonale Spirito. Nemmeno il tempo di mettere la palla al centro che al 16° si ripete la combinazione letale Coccaro-Maiese, con quest’ultimo che al momento della conclusione serve centralmente un puntualissimo Puglia, che con freddezza insacca alle spalle del portiere. I padroni di casa storditi dall’1-2 vallese cercano di riversarsi nella metà campo rossoblù, esponendo il fianco alle veloci ripartenze degli uomini di Liguori, ben organizzate dal metronomo Santangelo, che oltre a dettare i tempi, si riconferma abile marcatore, realizzando al 41° il gol del 3 a 0 su schema da calcio d’angolo battuto da Maiese. Ad inizio ripresa Coccaro Francesco, sceso in campo febbricitante, lascia il posto a Manganelli, in campo dopo un lungo infortunio. Il nuovo entrato si posiziona sulla fascia sinistra garantendo un’ulteriore spinta sulle corsie laterali. Iprimi minuti del secondo tempo sono tutti dei granata, che al 47° accorciano le distanze con Orlando. Suonata la sveglia  i pantaleonini gestiscono il risultato e nascondono la palla agli avversari anche grazie all’ingresso al 75° di Traca, che lotta su ogni pallone, al posto di un ottimo Puglia. All’80° l’ingresso di Longo per Inverso è il preludio al quarto gol rossoblù realizzato da un ispiratissimo Maiese direttamente dal corner. Dopo 3 minuti di recupero l’arbitro sancisse la fine dell’incontro che vede la Gelbison vincere meritatamente su un campo ostico contro una squadra ben organizzata che nulla ha potuto a cospetto di un gruppo che si è mostrato unito e compatto, sfoggiando una prova di carattere e maturità.

Tabellino

SARNESE 1926: Spirito, Zarra, Dello Russo, Manfredonia, Vena, Magliano, Saviano, Improta, Orlando, Dragone, Manzi. A disposizione: Calenda, Pesce, Marano, Tedesco, Frusciante, D’Andrea. Allenatore: Saverazzano

GELBISON: Lista, Inverso, Di Luccio, Coccaro S., Vertullo, Morinelli, Puglia, Guzzo, Coccaro F., Santangelo, Maiese. A disposizione: Cappuccio, Crocamo, Longo, Manganelli, Iorio, Ruggiero, Torraca. Allenatore: Liguori

Reti: 14° Maiese, 16° Santangelo, 41° Orlando, 47° Orlando, 87° Maiese

Ammoniti: Vertullo e Di Luccio

Espulsi: nessuno

Sostituzioni: 37° Pesce per Saviano, 46° Calenda per Manfredonia, 46° Manganelli per Coccaro F., 70° Tedesco per Dello Russo, 75° Torraca per Puglia, 80° Longo per Inverso

Angoli: 7 a 3 per la Gelbison

Spettatori: 150 circa

Torna su
SalernoToday è in caricamento