menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Alfredo Donnarumma - Foto di G. Gambardella

Alfredo Donnarumma - Foto di G. Gambardella

Cesena - Salernitana: le probabili formazioni

Al Manuzzi, Sannino con il dubbio del modulo. Possibile il ritorno al 3-5-2 dopo le tre sberle rimediate in casa contro il Vicenza. Ci sarà sicuramente il turn-over di alcuni calciatori in debito di ossigeno. Donnarumma e Coda in panchina?

In casa Salernitana, le tre scoppole rimediate contro il Vicenza fanno ancora male. Sannino non ha gradito l'atteggiamento della sua squadra soprattutto nei frangenti in cui le reti sono arrivate, in particolar modo il terzo gol, quando la squadra, a difesa schierata, è rimasta lì, attonita, a farsi uccellare da Di Piazza. Da qui una serie di riflessioni che potrebbero consigliare al tecnico di rivedere il 4-4-2 spurio visto in scena venerdì sera, per riproporre nuovamente il 3-5-2 (5-3-2 a tutti gli effetti in fase ripiegamento). Il Cesena, squadra di lignaggio di gran lunga superiore rispetto al Vicenza (nonostante le defezioni di Ciano, Falasco, Rodriguez e Laribi), incute un certo rispetto, quindi potrebbe essere oltre modo rischioso schierare 2 punte e mezzo contro una formazione sulla carta più forte. Inoltre, il tecnico ha messo in conto un piccolo turn-over di uomuni, vista anche la vicinanza temporale tra il match dell'Arechi e quello del Manuzzi in progamma lunedì alle 20.30. In quest'ottica, in difesa appare probabile, oltre all'avvicendamento tra Alessandro Tuia ed il giovane Mantovani (apparso molto impacciato nella linea a 4), il rientro di Schiavi dal 1' dopo la panchina di venerdì sera. A centrocampo invece sono diverse le incognite: fino a ieri era parso difficile, o quanto meno improbabile che Sannino potesse riproporre dall'inizio sia Della Rocca mezzala che Perico sull'out destro (ques'utlimo ex di turno), vista la loro non eccellente forma fisica: secondo quanto riportato stamane dal quotidiano "Il Mattino" invece, almeno per l'ex Perugia ci potrebbero essere maggiori possibilità di scendere in campo, in luogo di uno svagato Busellato che a questo punto scivolerebbe in panchina; più chanche invece di vedere al Manuzzi l'esordio dal 1'minuto di Ronaldo, che verrebbe supportato dalle mezzali Odjer (che finalmente tornerebbe nel suo ruolo naturale di interno destro) e come detto da Della Rocca; sugli esterni, detto di Perico, parrebbe più che plausibile la candidatura di Laverone, ma si fa largo invece l'idea - a sorpresa - di Improta; sull'out mancino invece Vitale sembra non aver rivali (Zito non sembra in condizioni psicofisiche per scalzare l'ex Ternana). In attacco, Donnarumma ha le polveri bagnate, lontano parente del vorace predatore d'area ammirato lo scorso anno. Appare quindi certo un suo momentaneo accantonamento, pertanto potrebbe toccare a Rosina fare coppia con Coda, anche se non è da scartare l'ipotesi di un riposo anche per il bomber metelliano (Joao Silva scalpita), apparso leggermente affaticato nelle ultime esibizioni. 

Le probabili formazioni: 

Salernitana (3-5-2): Terracciano, Schiavi, Tuia, Bernardini, Ronaldo, Odjer, Della Rocca, Improta (Perico), Vitale, Coda (Joao Silva), Rosina.
Allenatore: Sannino

Cesena  (4-3-1-2): Agazzi, Balzano, Perticone, Ligi, Renzetti, Kone, Cascione, Cinelli, Vitale, Di Roberto, Djuric. Allenatore: Drago

Arbitro: Sig. Marco Serra di Torino.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento