menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto di Guglielmo Gambardella

Foto di Guglielmo Gambardella

Cesena - Salernitana 0-0: i granata strappano al Manuzzi un punto insperato

Senza mai tirare in porta, lo sperimentale undici di Sannino porta a casa un pareggio sofferto quanto prezioso

Senza nemmeno mai varcare la linea dell'area di rigore del Cesena, la sperimentale Salernitana di Sannino porta a casa un insperato pareggio. Di riffa o di raffa, Schiavi e compagni pur soffrendo le pene dell'inferno sotto i colpi di Djuric e Di Roberto, riescono a reggere quel che ad un certo punto è parso un vero e proprio assedio. La rivoluzione copernicana voluta dal tecnico napoletano (il turn-over è stato a dir poco ampio) ha scalfito e non poco gli equilibri tattici - seppur precari - raggiunti dalla squadra, con pesanti ricadute sulla fase offensiva, letteralmente non pervenuta questa sera.  Un punto comunque, quello raccolto al Manuzzi che muove la classifica e che fa crescere l'autostima di un gruppo che dopo la debacle interna con il Vicenza stava iniziando a perdere certezze. Restano, e sono palesi, le difficoltà nella fase di costruzione del gioco, nonostante la presenza questa sera in cabina di regia del carioca Ronaldo, autore di 20'minuti discreti e poco più. In vista del prossimo match interno con il Trapani, Sannino sarà chiamato a trovare l'equilibrio tra l'isterica ma propositiva Salernitana vista contro il Vicenza, e quella completamente rinunciataria scesa in campo a Cesena. 

LA CRONACA.  Nel primo tempo è il Cesena a comandare le operazioni fin dalle primissime battute di gioco. La prima occasione di marca romagnola arriva al 7’ grazie ad un bel tiro dalla distanza di Di Roberto, Terraciano però devia in angolo. Al 10’ è Djuric a mettere i brividi ai tifosi granata presenti al Manuzzi (circa 200), con un gran colpo al volo dal limite dell’area, la sfera stavolta fa la barba al palo. Al 15’ una bella combinazione tra Kone e Djuric, libera al tiro proprio l’ivoriano, Terracciano però chiude la saracinesca e respinge il pericolo. Dal canto suo, la Salernitana un po' per scelta, un po' per costrizione, rinuncia completamente ad attaccare, limitando il suo raggio d'azione massimo alla trequarti avversaria. Al 37’è di nuovo Djuric a rendersi pericoloso, ma sul più bello perde aderenza con il terreno e svirgola il tiro. Al 41’ sempre i bianconeri sfiorano la rete con un colpo di testa di Perticone, per fortuna però la palla sorvola l’incrocio dei pali. Al 41’arriva l’unico ed inoffensivo squillo della Salernitana, con Rosina che dalla trequarti scaglia il pallone direttamente in curva.

Nella ripresa, il monologo dei romagnoli prosegue. Al 6’è clamorosa l’occasione sprecata da Di Roberto che sbaglia incredibilmente a pochi passi da Terracciano. L’assedio dei padroni di casa prosegue e al 7’ con Garritano sciupano un’altra ghiotta occasione da posizione favorevole (Vitale con un pizzico di esperienza riesce a squilibrare il centravanti bianconero, inducendo all'errore).  Al 13’ è di nuovo Djuric a rendersi pericoloso di testa, Terracciano però fa buona guardia. La Salernitana? Dalla cintola in su è da "Chi l'ha visto". Al 42’ arriva l’ultima grande occasione dei padroni di casa, questa volta con Cinelli che in area colpisce di giustezza a porta praticamente sguarnita, ma Panico appena entrato tra le fila dei romagnoli, respinge la sfera a pochi metri dalla linea di porta.

Salernitana (3-5-2): Terracciano, Schiavi, Bernardini, Perico (12’s.t. Tuia), Ronaldo (29’s.t. Odjer), Della Rocca, Improta (37’s.t. Zito), Vitale, João Silva, Rosina. In panchina: Iliadis, Mantovani, Laverone, Caccavallo, Coda, Donnarumma. Allenatore: Sannino

Cesena  (4-3-1-2): Agazzi, Balzano, Perticone, Ligi, Renzetti, Kone (32’s.t. Cascione), Schiavone (38’s.t. Panico), Cinelli, Vitale, Di Roberto, Djuric. In panchina: Agliardi, Filippini, Gasperi, Severini, Rigione, Falasco, Capelli. Allenatore: Drago

Arbitro: Sig. Marco Serra di Torino.

Reti: -

Note: serata umida; campo in buone condizioni. Spettatori: 10.000 circa di cui 200 di fede granata. Ammoniti: Cinelli (C) Busellato, Tuia (S). Espulsi: -. Angoli: 10 – 3. Recuperi: 1’ pt -  5' st.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona "arancione", ecco cosa cambia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento