rotate-mobile
Sport

Chieti-Salernitana 4-1 | Naufragio in Abruzzo, granata a picco

Brutta sconfitta per gli uomini di Galderisi, battuti nettamente dai neroverdi. Di Ginestra il gol della bandiera salernitana. Prestazione da dimenticare per gran parte dei granata in campo

7 gol al passivo e 0 punti in classifica. Il cammino della Salernitana nel campionato di Seconda Divisione non è certo cominciato con il piede giusto, soprattutto se si tratta di quella che il presidente Lotito ha definito "la squadra più forte del girone". Dopo la sconfitta con polemiche di domenica scorsa all'Arechi contro L'Aquila, gli uomini di Galderisi incappano in una giornata da incubo a Chieti, dove vengono battuti senza appello dai padroni di casa per 4-1. La prestazione dei granata è stata assolutamente da dimenticare, come ammesso anche dal tecnico salernitano nel corso del post-partita.

IL MATCH - Dopo una prima fase di studio ed un inizio non particolarmente spettacolare per entrambi le compagini in campo, con una buona occasione che capita alla Salernitana con Ginestra, qualche minuto dopo il 20'. Al 28' il Chieti sblocca il risultato: è l'ex laziale De Sousa che approfitta di una serie di svarioni della difesa granata, per infilare Iannarilli e portare in vantaggio i suoi. I campani accusano il colpo e bastano appena tre minuti a De Sousa per raddoppiare e firmare il 2-0. La Salernitana sembra un pugile suonato rintanato nel suo angolo, che non riesce a reagire. Provvidenziale arriva l'intervallo. Al rientro in campo è il bomber Ginestra a riaprire la gara dopo pochi secondi, accorciando le distanze grazie ad una rete di testa. La musica però non cambia. Galderisi inserisce Emmanuel per Gustavo, ma i granata non riescono ad invertire la rotta. Il più pericoloso in zona gol diventa Silvestri, ma con una squadra troppo sbilanciata in avanti, il Chieti ne approfitta nuovamente per chiudere la gara. Prima Del Pinto all'82' e poi Alessandro a 2 dal termine, infatti, fissano il risultato sul 4-1 finale.

LA SVOLTA - L'uno due letale di De Sousa in soli tre minuti, ha senza dubbio indirizzato la gara in favore del Chieti. Impossibile, però, non sottolineare le troppe amnesie della retroguardia granata, che "vanta" già la poco lusinghiera statistica di 7 gol subiti in sole due gare.

CHIETI - SALERNITANA 4-1

Chieti: Feola; Bigoni, Pepe, Gigli, Gandelli; Verna, Vitone, Del Pinto; Mungo (64′ A. Rossi); De Sousa (77′ Di Filippo), Alessandro (89′ Capogna). All. De Patre. A disp. Cappa, Barbone, Mantovani, Rinaldi.

Salernitana (4-2-3-1): Iannarilli; Chirieletti (40′ Guazzo), Luciani, Molinari, Silvestri; Zampa, Montervino; Gustavo (59′ Emmanuel), Mounard (76′ Ricci), Cristiano Rossi; Ginestra. All. Galderisi. A disp. Garino, Capua, Vettraino, Perpetuini.

Arbitro: Benassi di Bologna.

Marcatori: 28′ De Sousa (C), 31′ De Sousa (C). 46′ Ginestra (S), 82′ Del Pinto (C), 87′ Alessandro (C).

 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chieti-Salernitana 4-1 | Naufragio in Abruzzo, granata a picco

SalernoToday è in caricamento