Salernitana imbattuta, la voce dei tifosi: "Felici per la vittoria, squadra incompleta"

La Salernitana sbanca il "Bentegodi" di Verona e si prepara alla sosta del campionato ma soprattutto alle ultime battute di calciomercato. I tre punti conquistati in trasferta e in rimonta contro il Chievo restituiscono fiducia all'ambiente ma non esaltano i tifosi granata

La Salernitana sbanca il "Bentegodi" di Verona e si prepara alla sosta del campionato ma soprattutto alle ultime battute di calciomercato. I tre punti conquistati in trasferta e in rimonta contro il Chievo restituiscono fiducia all'ambiente ma non esaltano i tifosi granata. Anzi, i supporter riflettono sulle lacune da colmare e chiedono alla società di intervenire in extremis.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La voce dei tifosi

Mario De Rogatis: "Sono stati conquistati tre punti importantissimi, in termini di autostima, consapevolezza delle proprie forze ed entusiasmo per il futuro. Vincere a Verona non sarà facile per nessuna squadra, anche se la dea bendata ci ha dato una mano. I granata, dopo un deludente primo tempo, hanno lottato e mostrato di avere grinta da vendere. Il nostro parco attaccanti è di tutto rispetto, ma non trascurerei comunque i limiti nella costruzione del gioco, su cui Castori dovrà lavorare tanto, magari con qualche rinforzo a centrocampo. Finalmente una soddisfazione". Mimmo Rinaldi: "La Salernitana ha vinto ma nelle battute finali ha rischiato di compromettere tutto. L'arbitro fortunatamente non ha visto "qualche" rigore per il Chievo. Si riparte da dove eravamo rimasti e cioè incompleti". Sui singoli: "Il portiere Belec abbiamo visto che è in gran forma - dice il tifoso con ironia - Ora sta a noi capire se il bicchiere è mezzo pieno o mezzo vuoto. Si parte da una base incontrovertibile: la piazza non vuole questa società". Al termine della vittoria nel segno della coppia gol, Ciro Troise è telegrafico e pone un interrogativo al quale solo il campo, con il trascorrere dei mesi, potrà dare risposta: "Tutino-Djuric i nuovi Coda-Donnarumma?". Antonio Positano: "Due lampi che danno i tre punti. Nel primo tempo abbiamo giocato poco e male, meglio nella ripresa dove avevamo più forza fisica del Chievo. Buono impatto sul campionato da parte di Tutino e adesso anche di Casasola, che si è in parte riscattato dalla partita opaca con la Reggina. Capezzi è entrato bene in partita quando è stato chiamato in causa e Kupisz sembra un giocatore organico al progetto Castori. Servono ancora calciatori in difesa ed a centrocampo". Paolo Toscano: "L’unica nota positiva sono i tre punti. Per il resto, a mio avviso, abbiamo giocato una pessima partita. Squadra senza idee e senza gioco, portiere inguardabile, difesa e centrocampo inesistenti. Ringraziamo le sviste arbitrali e speriamo bene per il futuro".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lockdown? Arcuri lo boccia, la Campania rinuncia e procede con la didattica a distanza. Chiesti bonus e congedi parentali

  • Nuovo Dpcm 25 ottobre 2020: stop anticipato a ristoranti-bar, si fermano palestre e cinema

  • Fisciano, carabiniere si uccide con un colpo di pistola

  • Covid-19 a Battipaglia, 112 casi e 1 decesso. La sindaca Francese: "Ci sono i primi sintomatici, coinvolgere i medici di base"

  • Salerno a lutto: è morta Serena Greco in un incidente a Roma

  • Ordinanza anti-Covid di De Luca, i commercianti bloccano via Roma: "Il sindaco scenda dal Comune"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento