Coronavirus, parlano gli atleti olimpici: "Senza allenamenti è dura"

Isolamento forzato, sedute di lavoro in casa, c'è chi chiede invano di utilizzare la pista di atletica dello stadio Vestuti. Attesa per la decisione del CIO sulla conferma della data dei Giochi Olimpici di Tokyo

Emnanuele Di Marino

Tutti in attesa della decisione del CIO che dovrà confermare o far slittare la data dei Giochi Olimpici di Tokyo. Tutti in attesa di un allenamento in gruppo, di un avversario con il quale allenarsi "perché - dicono - il nostro sport è di contatto". Nei giorni del coronavirus, gli atleti salernitani in odore di Olimpiadi sono in isolamento forzato. La prudenza è la parola d'ordine ma avrebbero anche diritto ad allenarsi, in ottemperanza al Decreto Ministeriale che dà via libera a chi partecipa a competizioni nazionali, inteenazionali, mondiali.

Il caso


"Abbiamo chiesto al Comune di Salerno di farci utilizzare la pista d’atletica dello stadio Vestuti - dice Emanuele Di Marino, 31 anni, atleta paralimpico - Ci è stato proposto di utilizzare la pista per un’ora, tre volte a settimana. Noi, però, in un’ora non completiamo neppure il riscaldamento. Se non facciamo un minimo di risultati, perdiamo anche il sussidio. Ho già partecipato a «Rio de Janeiro 2016» e qui a Salerno, la mia città, vorrei prepararmi per la prossima avventura paralimpica".

Le storie

Rossella Gregorio (scherma), resta a casa in isolamento a Roma: in tasca ha già il pass per Tokyo. I fratelli Mandia (tiro con l'arco) si sono allenati da soli al parco eco archeologico di Pontecagnano Faiano ma adesso attendono ragguagli, alla luce del Decreto Ministeriale che impedisce alle persone di spostarsi da un comune all'altro. Angelo Crescenzo, karateka, ha ottenuto di allenarsi da solo, una volta al giorno, in una palestra di San Valentino Torio. Il pugile Aziz Abbes Muhiidine di Mercato San Severino è stato bloccato a Londra dov’era in corso il Torneo Europeo di qualificazione all’Olimpiade. 


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Salerno si stringe attorno a Carmine Novella, il Capitano ringrazia e promette: "Lotterò a testa alta"

  • Ospedale di Scafati, parla un paziente Covid: "Miracoli fatti in Campania? Qui mancano i caschi"

  • Lutto a Buonabitacolo: muore a 35 anni l'Appuntato Scelto Luca Ferraiuolo

  • Covid-19: muore un 34enne ad Agropoli, nuovi casi a Caggiano e Pagani

  • Sangue in strada: accoltellamento a Pastena, fermato un uomo

  • Decreto del 4 dicembre: che cosa succederà a Natale, le indiscrezioni

Torna su
SalernoToday è in caricamento