Sport

Covid e calcio, parla il Ministro: "Senza protocollo, chiudiamo i campionati"

Sono sempre più ridotte le speranze di vedere ancora rimbalzare il pallone sui campi di calcio. Vincenzo Spadafora, ministro dello Sport, ha spiegato durante la trasmissione "Mi manda Rai3" che è tutto subordinato al protocollo medico

Sono sempre più ridotte le speranze di vedere ancora rimbalzare il pallone sui campi di calcio. Vincenzo Spadafora, ministro dello Sport, ha spiegato durante la trasmissione "Mi manda Rai3" che è tutto subordinato all'accettazione da parte del governo del protocollo medico-scientifico redatto dalla commissione federale. Se persisteranno i dubbi, i campionati saranno dichiarati conclusi d'ufficio, senza attendere il parere del Palazzo del Calcio.

I dettagli

"In questi giorni il comitato tecnico scientifico sta incontrando le varie componenti del mondo dello sport, FIGC e non solo, per degli approfondimenti sul protocollo proposto – ha annunciato il ministro – Se la Figc e la commissione tecnico scientifica del governo troveranno un’intesa sul protocollo di sicurezza, gli allenamenti riprenderanno e questa intesa potrà avere come conseguenza la ripresa del campionato. se, invece, non si troverà intesa, il governo decreterà la chiusura del campionato. Ci assumeremo noi questa responsabilità, facendo in modo che il calcio come altri settori possa avere meno danni possibili. Non dimentichiamo, infatti, che è una grande impresa del Paese“.

Lega B: "Servono tre mesi per finire la stagione"


 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid e calcio, parla il Ministro: "Senza protocollo, chiudiamo i campionati"

SalernoToday è in caricamento