Caos serie B, la sentenza della Caf: Palermo salvo, playout Salernitana-Venezia

E' stato accolto il ricorso del Palermo, la Salernitana farà i playout con il Venezia. Domani si riunisce il Consiglio Federale, annullato il Consiglio Direttivo di Lega


Venti punti di penalizzazione in classifica nel campionato di serie B appena concluso: è questa la sentenza della Corte di appello della Figc per il Palermo, accusato di illecito amministrativo. La squadra siciliana era stata condannata in primo grado alla retrocessione in C. Per effetto di questa sentenza, invece, retrocede il Foggia oltre al Padova e il Carpi. Il playout per la quarta retrocessione sarà tra Salernitana e Venezia.  Gara d'andata allo stadio Arechi. E' finita la Camera di Consiglio.

Il comunicato di Lega

Alle ore 20.56, il sito ufficiale della Lega ha diramato un comunicato con il quale ha reso nota la riscrittura della classifica, posizionando il Palermo a quota 43 punti. La Salernitana, a questo punto, dovrà scendere in campo e guadagnare la salvezza sul rettangolo di gioco.

Il dispositivo

"La C.F.A. dichiara inammissibili gli interventi proposti da Benevento Calcio Srl, Lega Nazionale Professionisti Serie B, US Salernitana 1919 Srl e Sporting Network Srl; in parziale accoglimento del ricorso come proposto dalla US Città di Palermo SpA ed in parziale riforma della decisione impugnata, così ridetermina la misura sanzionatoria alla stessa inflitta: punti 20 (venti) di penalizzazione in classifica da scontarsi nella corrente stagione sportiva 2018/19; ammenda di € 500.000,00 (cinquecentomila); in parziale accoglimento del ricorso come proposto dal sig. Giammarva Giovanni ed in parziale riforma della decisione impugnata riduce la sanzione allo stesso inflitta ad anni 1 (uno) diinibizione; in parziale accoglimento del ricorso come proposto dal sig. Morosi Anastasio ed in parziale riforma della decisione impugnata riduce la sanzione allo stesso inflitta ad anni 3 (tre) di inibizione; in parziale accoglimento del ricorso in appello come proposto dal Procuratore Federale e dal Procuratore Federale Aggiunto e in parziale riforma della decisione impugnata, rilevata l’insussistenza della inammissibilità del deferimento dichiarata nei confronti del sig. Zamparini Maurizio, visto l’articolo 37, comma 4 C.G.S., restituisce gli atti al Tribunale Federale Nazionale Sezione Disciplinare. Dispone la restituzione delle tasse reclamo”.

La giornata

Il club granata è stato difeso a Roma dall'avvocato Gianmichele Gentile. Il collega Di Ciommo a tutela degli interessi del Palermo. Il Foggia ha schierato un agguerrito pool di legali. A Roma presente anche Fabiani, direttore sportivo della Salernitana.

Camera di Consiglio

Collegio composto da Prof. P. Cirillo – Presidente; Prof. Pierluigi Ronzani, Prof. Mauro Sferrazza, Dott. Luigi Caso, Avv. Patrizio
Leozappa – Componenti; Dott. Antonio Metitieri – Segretario.
Arrivata la sentenza, si attendono le motivazioni, attese domani, giovedì 30 maggio.

Lo scenario

Domani, giovedì 30 maggio, è in programma alle ore 11 solo il Consiglio Federale a Roma. L'annunciato Consiglio Direttivo di Lega, infatti, non si terrà più. Annullato - ha fatto sapere ufficiosamente la Lega alle ore 22.20 - per attendere la decisione del Consiglio Federale. Il Direttivo non sarà convocato domani pomeriggio, giovedì 30 maggio, ma presumibilmente venerdì 31 maggio per definire le date dei playout. Se ci fosse volontà di temporeggiare ad oltranza in Lega a Milano e non fosse raggiunto il quorum dei presenti, Balata non potrebbe decidere le date venerdì ma sarebbe forte comunque della pronuncia del Consiglio Federale che domani potrebbe decidere d'imperio, imponendo poi a Balata di procedere. Balata in tal caso - e solo dopo questo passaggio preliminare - deciderebbe in autonomia, senza violare lo statuto. La prima data utile per i playout potrebbe essere il 4 giugno a Salerno. Ritorno l'8 o il 9 giugno. Al momento, però, siamo nel campo delle ipotesi. Con la delibera del 13 maggio, la Lega aveva chiuso la saracinesca sulle retrocessioni, senza playout. Dopo i ricorsi e contro ricorsi, il Consiglio Federale aveva deciso di non decidere, chiedendo un parere al Coni. Subito dopo l’orientamento espresso dal Collegio di Garanzia del Coni, favorevole alla reintroduzione dei playout, il presidente di Lega, Mauro Balata aveva però disposto la disputa dei playout, spiazzando il Consiglio di Lega. Oggi la resa dei conti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Zona rossa: spostarsi in un altro comune? Per la spesa sì, per il parrucchiere no

  • Litorale di Salerno, spunta la diga soffolta per allungare la spiaggia

  • Salerno si stringe attorno a Carmine Novella, il Capitano ringrazia e promette: "Lotterò a testa alta"

  • Sviene quattro volte in un giorno e gira tre ospedali, poi il decesso: indagati 2 medici

  • "Forza Capitano!": Salerno fa il tifo per Carmine Novella

  • Ictus fulminante: muore a 54 anni il dottor Luongo, il cordoglio del sindaco di Montano Antilia

Torna su
SalernoToday è in caricamento