menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Paura granata: malore e convulsioni per Dziczek in campo

Il calciatore polacco era entrato al 27' della ripresa. Dopo 13' si è accasciato sul terreno di gioco. Tutto fermo, ambulanza in campo. In serata, dimesso dall'ospedale Mazzoni. Nuovi esami a Roma

Paura granata allo stadio Del Duca di Ascoli: il calciatore polacco Patryk Dziczek ha accusato un malore e si è accasciato sul terreno di gioco, in preda alle convulsioni. Era entrato al 27' della ripresa. Dopo 13' si è sentito male. Tutto fermo, ambulanza in campo, defibrillatore. I giocatori della Salernitana spaventati. Si è sentito male, ha provato a rialzarsi, poi è crollato e ha cominciato a contorcersi. Di Tacchio è stato il primo a soccorrere il compagno. E' prontamente intervenuta la Croce Rossa.

Il precedente

Il 21 settembre, Dziczek aveva avuto un malore simile. Era stato bloccato dallo staff, ricoverato in ospedale e poi riammesso all'attività agonistica dopo la visità di idoneità sportiva. Sono prontamente intervenuti i medici sociali delle due squadre. Coperto con un plaid, una flebo. Poi trasportato fuori dal campo con le mani sul volto, cosciente. Jaroszynski al suo fianco fino alla fine, prima dell'uscita dal campo, tra gli applausi. Dziczek, che sulla barella si è sciolto in un pianto liberatorio. In serata è stato dimesso dall’ospedale “Mazzoni” di Ascoli Piceno e sarà ricoverato per ulteriori accertamenti presso una struttura sanitaria di Roma.

Il chiarimento della Salernitana

"Patryk Dziczek ha avuto una crisi vagale. A settembre ha avuto lo stesso episodio - ha spiegato il medico sociale, dottore Epifano D'Arrigo - La causa scatenante non è stata appurata. Furono fatte indagini neurologiche e cardiologiche, studio elettrofisiologico con esito negativo. Adesso saranno svolte ulteriori indagini. Si trova all'ospedale Mazzoni di Ascoli. Non c'è stato bisogno di utilizzare il defibrillatore. Non c'è stato arresto cardiaco, la lingua era andata nel retro bocca ed è stato rianimato dal punto di vista respiratorio. Si è trattato dello stesso problema registato in allenamento, quando fu ricoverato in ospedale".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento