Salernitana ko a Chiavari, decide Mazzitelli: la cronaca della partita

La squadra granata ha subito a Chiavari la sua undicesima sconfitta stagionale (1-0) e fuori casa perde da quattro gare di fila. Non bastano quattro attaccanti nell'assalto finale

I numeri sono impietosi, certificano difficoltà e fanno suonare campanelli d'allarme: la Salernitana ha subito a Chiavari la sua undicesima sconfitta stagionale (1-0) e fuori casa perde da quattro gare di fila. Dopo il passo falso casalingo, nella prima gara post Covid contro il Pisa, ci si attendeva una squadra corsara ma i granata hanno chiuso... anche l'altro occhio: spenti e monocorde, subiscono l'Entella in avvio e per circa mezz'ora. Poi si destano, potrebbero passare in vantaggio ma si appisolano di nuovo, subiscono e lasciano sconsolato il proprio tecnico. A 5' dalla fine, Gian Piero Ventura manda in campo addirittura la quarta punta, il giovanissimo Iannone all'esordio assoluto in Serie B, al posto di uno sbilenco Billong. Però è sempre la testa di Djuric - pane e acqua di questa squadra - che potrebbe regalare mezza gioia a 2' dalla fine: cross di Lopez, l'airone svetta ma colpisce la parte alta della traversa. Così matura ancora un ko fuori casa, nella gara-esame. La classifica pare aspettare la Salernitana - ancora dentro i playoff - ma l'Entella accorcia, si avvicina pericolosamente. Lunedì 29 giugno, allo stadio Arechi contro la Cremonese, i granata non possono più sbagliare.

La partita

Cori trasmessi in filodiffusione e qualche tifoso della Virtus Entella che tifa dai balconi. Così la Liguria accoglie la Salernitana di Gian Piero Ventura, ex di turno. La partenza è subito di marca ligure: stop di petto a seguire di Rodriguez "Peter Pan" per Mazzitelli che arriva a rimorchio: tiro con il destro, di poco fuori (4'). Dopo due giri di lancette l'Entella è già pronto ad esultare ma Vannucchi, che rileva Micai ancora non al meglio, si traveste da Spiderman  e schioda miracolosamente il pallone dall'incrocio alla sua sinistra. "Mi sono mosso prima, sono andato a coprire lo spazio della porta e con la mano destra ho tirato il pallone fuori dalla porta - dice il portiere granata a Dazn all'intervallo - se vogliamo portare il match a casa dobbiamo correre più di loro". C'è solo l'Entella fino alla mezz'ora: lo sguasciante Schenetti gioca tra le linee e Di Tacchio - lento nella costruzione della manovra - si oppone come può da schermo, talvolta con il fallo. Billong è di nuovo in difficoltà, come nella sfida al Pisa: l'intervento scomposto, al limite dell'area, produce il calcio di punizione dal limite (29') che Sala fionda verso il montante alla sinistra di Vannucchi, di poco alto. Ventura prova a sollecitare Kiyine ma la Salernitana è compassata, nonostante il cambio di modulo e l'utilizzo di quattro elementi nuovi rispetto all'ultimo match. 

La doppia occasione

La squadra granata si desta al 32': cross dalla sinistra, sugli sviluppi di calcio d'angolo, Aya è lesto nell'inserimento e ha il tempo dell'attaccante. Tiro immediato, Borra di distende sulla propria destra e respinge sulla riga di porta. Al 42' la Salernitana beneficia della grande occasione: sponda di Djuric per Gondo che fa tutto bene - inserimento, percussione - tranne l'ultima cosa, la più importante: Akpa Akpro è tutto solo sulla sua destra ma l'ivoriano è egoista e sceglie la soluzione personale. Tiro rimpallato.

Le bende e la tattica

Giannetti, Lombardi (squalificato) Heurtaux, Mantovani e Cerci - gli ultimi tre agli sgoccioli della propria esperienza in granata - sono a casa e inutulizzabili. Cicerelli è presente a Chiavari ma per onor di firma. Dziczek e Jallow sono le prime alternative in corsa: Ventura li fa riscaldare subito, nel tentativo di conferire maggiore brio alla manovra.

Vantaggio Entella

La Salernitana aspetta e la Virtus Entella sfonda: i granata sono tutti sbilanciati sulla destra d'attaccoi dei biancocelesti quando Morra cambia gioco e serve in morbido lob Mazzitelli, che si propone a sinistra. Aya non c'è, Mazzitelli percorre pochi metri palla al piede e trafigge l'incolpevole Vannucchi (1-0 al 5' delle ripresa). Dopo pochi minuti, la Salernitana rischia il tracollo dopo aver battuto un corner: l'Entella riparte svelto, pallone spostato da destra a sinistra, conclusione di Settembrini e Vanucchi chiamato alla respinta. I granata si destano al 12': concclusione a lato di Maistro, poi sostituito con Dziczek. Esce anche Kiyine. Dentro Jallow e cambio di modulo: 3-4-2 con Akpa Akpro quarto a destra. L'inerzia della partita, però, non cambia: l'Entella sfonda ancora a sinistra, addirittura in fraseggio e in bello stile. Ultimo sussulto di Djuric a 2' dal 90': colpo di testa - specialità della casa - la traversa dice no.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Litorale di Salerno, spunta la diga soffolta per allungare la spiaggia

  • Salerno si stringe attorno a Carmine Novella, il Capitano ringrazia e promette: "Lotterò a testa alta"

  • Sviene quattro volte in un giorno e gira tre ospedali, poi il decesso: indagati 2 medici

  • "Forza Capitano!": Salerno fa il tifo per Carmine Novella

  • Ospedale di Scafati, parla un paziente Covid: "Miracoli fatti in Campania? Qui mancano i caschi"

  • Covid-19: muore un 34enne ad Agropoli, nuovi casi a Caggiano e Pagani

Torna su
SalernoToday è in caricamento