menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Milan Djuric infortunato, foto archivio

Milan Djuric infortunato, foto archivio

Pari e cerotti: la Salernitana prende un punto a Frosinone ma perde Djuric

Punto di platino su un campo difficile, al cospetto del co-patron Mezzaroma. I granata tornano al comando per una notte, in attesa dell'Empoli. Si fa male Djuric, distorsione alla caviglia: a rischio per la sfida di lunedì con l'Entella

Un punto di platino e la speranza di non aver perso Djuric per il rush finale del 2020: la Salernitana porta via un pareggio di sostanza e sacrificio dalla Ciociaria, al cospetto del co-patron Marco Mezzaroma. E' un buon punto, che rafforza l'autostima e che fa il paio con quello strappato al Lecce. Tra pochi giorni sarà di nuovo campionato: si rigioca lunedì allo stadio Arechi e bisogna battere la Virtus Entella per tenere il passo delle grandi. Granata al comando in classifica, per una notte, in condominio con l'Empoli.

La partita

Castori è squalificato e si accomoda in tribuna. Al suo vice Bocchini affida una squadra abbottonata ma non rinunciataria. Anzi, la Salernitana è desta, compatta, affronta il Frosinone con il piglio giusto, rischia di capitolare ma sfiora anche a più riprese il vantaggio, nel finale in un paio di circostanze con Gondo. Un'occasione a testa, in avvio di gara. Comincia la Salernitana: l'azione si sviluppa sulla destra, Di Tacchio (7') raccoglie al limite dell'area ma il tiro, smorzato da un difensore del Frosinone, è facile preda di Bardi che blocca a terra. La replica ciociara è velenosa: traversone da sinistra, Zampano è appostato sul secondo palo e fionda in area, Rohden alza la fronte ma grazia Belec e Lopez, che gli aveva lasciato eccessiva libertà.

Le occasioni

Ghiotta palla gol per i granata al 20': Giannetti è tenuto in gioco dalla linea difensiva ciociara ma è in precario equilibrio e spalle alla porta. Il colpo di tacco è la soluzione d'emergenza, spettacolare ma senza effetto. Il Frosinone ribatte colpo su colpo: Maiello si infila tra Mantovani e Lopez ma sbaglia lo stop a seguire. L'uruguagio della Salernitana è protagonista nell'altra metà campo: al 35' può pescare il jolly con un tiro indirizzato all'incrocio dei pali, fuori di un soffio. Al 43′, cross di Beghetto, Rohden anticipa sia Gyombr che Lopez, ma calcia a lato di sinistro. E' di marca granata l'ultima occasione del primo tempo: Di Tacchio si avventa sul pallone che spiove da calcio d'angolo, il colpo di testa sfiora il palo alla sinistra di Bardi.

La ripresa

Il secondo tempo comincia subito con un brivido. Al 56', il Frosinone si distende fulmineo in contropiede, Mantovani è scavalcato, Rohden si presenta a tu per tu con Bardi e tira a colpo sicuro: traversa piena. Al 62' finisce la partita di Capezzi e di Giannetti. Castori dalla tribuna dispone l'ingresso in campo di Schiavone e Tutino, due titolari sacrificati in avvio sull'altare del turnover. La coppia con Djuric si riforma per pochi minuti. Al 72', infatti, il centravanti bosniaco slaccia lo scarpino destro ed è costretto ad abbandonare il campo: dolore insopportabile alla caviglia, movimento innaturale dopo l'intervento scomposto (e non sanzionato) di Curado in tackle. Djuric è in forte dubbio per la partita di lunedì allo stadio Arechi contro la Virtus Entella. La Salernitana perde il gigante d'attacco sul più bello, soprattutto quando al 77' beneficia di un calcio di punizione sulla trequarti. Batte Schiavone, svetta Gondo subentrato a Djuric: pallone alto. Si illumina la mattonella di Gondo anche all'87': Veselli scodella al centro, l'ivoriano irrompe con la punta del piede ma indirizza male verso la porta difesa da Bardi. Tiro alto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento