rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Sport

Gelbison - Marsala 1-0: i vallesi tornano a vincere

Dopo la sconfitta contro l'Hinterreggio i ragazzi di mister Santosuosso battono i siciliani

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di SalernoToday

E’ una Gelbison che non conosce limiti e dopo la sconfitta patita domenica scorsa, si riscatta subito ottenendo la vittoria e i tre punti contro il Marsala. La compagine di mister Santosuosso mette in campo gioco e determinazione riuscendo ad avere la meglio su un Marsala che non è mai riuscito a rendersi veramente pericoloso. Il tecnico vallese ripropone dal primo minuto, nel suo consueto 4/4/2, Pascuccio e Melcarne sulla linea di difesa e Tulimieri sulla destra, al posto dello squalificato Borsa, e Grimaudo a sinistra. Dall’altra parte mister Sciacca si dispone con il 4/3/3 e il trio d’attacco formato da Sorrentino, Farina e Daidone. Pronti via ed è la Gelbison a creare la prima occasione al 3’ quando Grimaudo si incunea tra la sbigottita difesa avversaria cercando un tiro che non riesce a scoccare da favorevole posizione perché Matinella di gran carriera riesce a recuperare. Al 10’ è il Marsala a farsi vivo dalle parti di Spicuzza, sarà l’unica azione ospite del primo tempo, con un tiro che sfiora la traversa di Conti servito da Fina. La Gelbison continua nella sua pressione e al 22’ Melcarne, che ha surclassato il diretto avversario sulla fascia sinistra, allunga per Senè che aggancia a volo e di destro fa partire un tiro incrociato sul secondo palo con la sfera che termina di poco fuori. Al 27’ è Trezza che sbaglia un rinvio in area non riuscendo ad allontanare la palla, in zona si trova Tulimieri che per la troppa fretta non riesce a coordinarsi e si fa recuperare dalla difesa del Marsala. Ancora Melcarne, al 32’, arriva sul fondo e crossa al centro dove è ben appostato Senè che stoppa la palla ma non riesce a essere preciso nel tiro che si perde a lato. Quando manca un minuto alla fine del tempo regolamentare grossa occasione per i padroni di casa con Grimuado che a tu per tu con Di Masi non riesce ad avere la freddezza giusta per mettere il pallone in fondo al sacco e si fa parare il tiro dall’estremo difensore in uscita. L’inizio del secondo tempo è da faville. Incomincia la Gelbison al 52’ con Tulimieri che batte una punizione dalla destra in area dove libera Daidone, la palla finisce all’accorrente Melcarne che fa partire tiro da fuori area ma si perde sul fondo. Passano due minuti e sono ancora i rossoblù a rendersi pericolosi con Senè che si invola sulla destra e di forza supera un avversario scoccando un tiro che il portiere è costretto a smorzare in angolo; sul seguente corner, battuto da Sica, è Tulimieri a incocciare di testa, ma la palla finisce sul palo. Gli ospiti rispondono al 57’ con Trezza che arrivato sul fondo crossa al centro dell’area dove Farina si prodiga in una sforbiciata che non sortisce l’effetto voluto visto che la sfera è rimballata da Braca. Al 77’ Santosuosso pensa di far entrare Maiese per uno stanco Tulimieri e sposta a destra Grimaudo con il nuovo entrato che va a occupare l’out sinistro. Con questa mossa il mister vallese cerca di dare più spinta alla sua squadra per cercare di vincere l’incontro. E così all’84’ è Senè che tenta una prodezza dalla sinistra con un tiro che sfiora la traversa. Il bello però deve ancora arrivare perché dopo una punizione debole e centrale facile preda di Spicuzza battuta da Conti, i padroni di casa passano in vantaggio all’89’ con Senè che riceve palla al limite dell’area; si trova di spalle alla porta e quindi stoppa di petto, eludendo l’intervento del diretto avversario, e si fa scorrere il pallone sul destro e con un tiro a incrociare non perdona Di Masi che nulla può. E’ l’uno a zero con il “Morra” che impazzisce di gioia la vittoria e per il suo bomber che così sigla la sua terza rete consecutiva. Confusa reazione degli ospiti che nei cinque minuti di recupero accordati da Piscopo non riescono mai a rendersi veramente pericolosi.
Tabellino
Gelbison (4/4/2): Spicuzza, Fariello, Melcarne, Grimaudo, Pascuccio, Braca, Tulimieri (77’Maiese), Pecora (64’Anastasio), Senè, Amarante, Sica. A disposizione: Lista, Dell’Isola, Manganelli, De Cesare, Siano. Allenatore: Pasquale Santosuosso
Marsala: Di Masi, Genesio, Trezza, Fina, Impiccichè, Matinella, Sorrentino, Marino, Farina (77’Palmiteri), Conti, Daidone (54’Saluto). A disposizione: Giunta, Milani, Cusumano, De Vito, De Vita. Allenatore: Nicolò Sciacca
Arbitro: Fabio Piscopo di Imperia (Zanella-Margani)
Reti: 89’ Senè (G)
Ammoniti: Fariello, Melcarne e Sica (G); Genesio e Trezza (M)
Angoli: 6 a 1 per la Gelbison
Recupero: 2 minuti nel primo tempo e 5 minuti nel secondo tempo
Spettatori: 400 circa
Interviste
Pasquale Santosuosso (allenatore Gelbison): Se l’altra domenica abbiamo demeritato e quindi giustamente abbiamo perso, oggi siamo stati davvero bravi e abbiamo meritato la vittoria. Senè ha fatto un gran gol, ma è l’intera squadra che si è comportata bene. Di fronte avevamo una formazione di tutto rispetto ma sono riusciti a produrre solo un’occasione pericolosa, mentre noi almeno quattro o cinque. Abbiamo fatto una partita accorta e molto intelligente sapendo contenere i nostri avversari, ma allo stesso attaccandoli e facendoli male. La nostra forza è conoscere i nostri limiti, ora siamo in zona play off ma dobbiamo guardare dietro perché il nostro obiettivo resta quello della salvezza.
Pape Ousmane Senè (attaccante Gelbison): Con la vittoria di oggi abbiamo fatto un netto balzo verso la salvezza, ma ancora non l’abbiamo conquistata e quindi dobbiamo restare concentrati per afferrarla il prima possibile. Sono contento di aver segnato, ma devo ringraziare i miei compagni che fanno un gran gioco per mettermi in condizione di far male.
Nicolò Sciacca (allenatore Marsala): Secondo me era più giusto il pareggio visto che la sconfitta è arrivata solo negli ultimi minuti. Le assenza non hanno pesato perché i ragazzi erano ben preparati ad affrontare una squadra ostica come la Gelbison. Ora ci dobbiamo rimboccare le maniche e riprendere la corsa. I difetti che ci hanno portato alla sconfitta sono stati: la poca bravura nell’attaccare gli spazi e il non essere riusciti a buttarci in quelli che ci lasciavano i nostri avversari.  
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gelbison - Marsala 1-0: i vallesi tornano a vincere

SalernoToday è in caricamento