menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Salernitana, c'è ancora tanto da lottare, tenere duro e non mollare

Sulla cresta dell'onda la truppa di mister Gregucci è di scena a Grosseto per dare ulteriore forza al proprio stato di grazia. Vietato distrarsi, per raggiungere almeno il quarto posto non sono ammessi passi falsi

Allo Zecchini come se nulla stesse accadendo. I Granata sono chiamati ad affrontare un match con grande determinazione e a lasciare sullo sfondo le distrazioni che potrebbe arrecare la massiccia serie positiva delle ultime 5 partite in campionato in cui hanno conquistato ben 13 punti. In effetti i risultati sul campo  a partire da Febbraio stanno spingendo la Salernitana verso un avvincente assalto in rimonta verso quella terza-quarta piazza che, non più tardi di un mese fa, sembrava a dir poco inarrivabile. Ma, per avvalorare tale arrembante inversione di tendenza, non sono ammessi cali di tensione: in ogni partita si cela un'insidia su cui potrebbero scivolare Mendicino e soci, autori di una poderosa galoppata e costretti ad inseguire con scarsissima possibilità di errore. Tanto ha fatto la Salernitana per rientrare fattivamente nei giochi promozione dopo oltre metà torneo disputato con le polveri bagnate, tantissimo c'è ancora da fare per incrementare le proprie quotazioni di successo per gli spareggi post season.

A misurare la sussistenza dell'onda d'urto granata domani sarà il Grosseto. I maremmani sono stati battuti dagli uomini di mister Gregucci meno di un mese fa sia fuori casa che tra le mura amiche nel doppio confronto della semifinale di Coppa Italia di Lega Pro.  Il match di andata in campionato del Novembre scorso all'Arechi ha visto il blitz dei toscani in occasione del terzo esordio dell'allora trainer granata Perrone in quel di Salerno. Ma quella Salernitana era la proiezione, a ritroso, distorta e capovolta di quella attuale. Ora, sulla scia della adrenalina generata dal match al cardiopalama vinto sul Benevento la scorsa settimana, la squadra si accinge a battagliare contro un Grosseto che, probabilmente, è all'ultima chance per tenersi incollato alla nona posizione, ultima valida per staccare il biglietto di partecipazione agli spareggi play-off. Squalificati Tuia e Bianchi, il quartetto difensivo dovrebbe avere in PerpetuiniSembroni l'inedita coppia centrale davanti al portiere Gori. Ai lati spazio a Scalise e Piva. Il tandem di mediani del consueto 4-3-2-1 è formato da Montervino e Volpe. Fuori per squalifica Pestrin. Il terzetto della zona avanzata di campo, alle spalle dell'inamovile Mendicino, sarà composto da Mancini, Foggia e Mounard. Sul versante dei padroni di casa, mister Acori dovrà fare a meno di Terigi e Marotta, appiedati dal Giudice sportivo, il che cagiona problemi di scelte in difesa. Rientra in rosa Esposito. Ore 14.30: in Maremma arbitra Piscopo di Imperia.

Le probabili formazioni della gara

GROSSETO (4-4-2): Lanni;  Fomiconi, Legittimo, Perin, Biraschi; Burzigotti, Ricci, Obodo, Giovio; Bombagi, Ferretti. All. Acori

SALERNITANA (4-2-3-1): Gori; Scalise, Perpetuini, Sembroni, Tuia; Montervino, Volpe; Mancini, Foggia, Mounard; Mendicino. All.: Gregucci

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Razzo cinese, tra le traiettorie anche la Campania: "Restate a casa"

social

Dopo il "Zitt!" arriva la festa anche per Raffaele il Vikingo

social

Salerno: apre "Osteria di Pescheria", "Pizzicorio" diventa anche bar

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento