Gelbison, intervista a Francesco Santonicola

I vallesi preparano la sfida al Messina

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di SalernoToday

Dopo due settimane di Gelbison il centrocampista Francesco Santonicola si confessa e non nasconde la sua gioia per essere ritornato a essere protagonista con i colori rossoblu vallesi che aveva già vestito in passato: “La Gelbison l’ho trovata affamata e in una condizione ottimale anche grazie al nostro preparatore atletico – esordisce il centrocampista di Acciaroli – Inoltre mister Pasquale Santosuosso è uno dei più forti della categoria e lo ringrazio perché ha puntato su di me, spingendo con la dirigenza per un mio ritorno a Vallo della Lucania”.

Santonicola, già conosciuto e apprezzato dal pubblico vallese viene da un’esperienza alla Battipagliese e poi nella compagine del suo paese: “I miei nuovi compagni di squadra – ammette Santonicola - mi hanno accolto benissimo senza farmi pesare il fatto di arrivare in un gruppo già avviato”. Ma quali sono gli obiettivi che intende raggiungere il centrocampista cilentano? “Ora sono qui a cercare di dare il meglio, con la speranza di ottenere presto la salvezza e poi cercare di togliermi qualche soddisfazione”.

Santonicola ha notato già qualcosa di diverso rispetto alla passata esperienza: “Ho trovato un po’ tutto cambiato, dal presidente a tutta la struttura societaria. Inoltre – aggiunge – è stata modificata la gestione degli allenamenti che ora vengono effettuati direttamente al ‘Morra’ e non più a Casal Velino”. Il sogno del centrocampista è però quello “...di togliermi di dosso la retrocessione che ho vissuto qualche anno fa con questa maglia. Davvero uno dei momenti più tristi della mia carriera”.

Lo sguardo di Santonicola, che è stato aiutato anche da questi quindici giorni di inattività agonistica, ad ambientarsi e a recuperare la forma migliore, è rivolto ai prossimi avversari: “Domenica – afferma – a Messina sarà una gara molto delicata. In questo periodo abbiamo lavorato sodo per prepararci al meglio a questa sfida importante. Dobbiamo andare a Messina - prosegue - senza paura e cercando di dare il massimo”.

La caratteristica principale per ben figurare è portare a casa un risultato positivo deve essere secondo Santonicola: “La concentrazione durante tutte le fasi del match”. L’ultimo pensiero di Santonicola però va ai tifosi vallesi: “Chiedo loro di starci sempre vicini – conclude - Spero che mi accolgano con lo stesso affetto di qualche anno fa”.

Torna su
SalernoToday è in caricamento