Salernitana, intervista a Lotito: "Non vogliamo andare in serie A? Frottole"

Lotito a muso duro, nell'intervista rilasciata a Il Mattino: "Se avessi intenzione di lasciare la Salernitana dovrei aspettare la promozione in A per cederla al migliore pezzo. Avrei tutto l’interesse"

"La Salernitana è costata fin qui 20 milioni di euro, noto un clima ostile ma non mollo. Chi dice che non vogliamo andare in serie A racconta frottole. Il prezzo eventuale non lo decide chi acquista ma chi cede". Lotito a tutto tondo, in una lunga intervista concessa alle pagine nazionali del quotidiano Il Mattino. A poche dalla trasferta della Salernitana ad Ascoli, il co-patron granata, finito nel mirino della contestazione alla stregua della dirigenza e della squadra, racconta il particolare momento vissuto dal club. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le dichiarazioni

"Non c’era neanche un pezzo di carta quando ci iscrissero in Eccellenza, prima del ripescaggio in Serie D – ha esordito Lotito - Abbiamo delle idee per quella data e vorremmo svilupparle per i tifosi. Il vero dodicesimo uomo in campo. Il mio non è un appello, ma un invito a riflettere sulla necessità che vi sia compattezza in questo ambiente se davvero si vogliono raggiungere degli obiettivi.  Il risultato si raggiunge se c’è compattezza, non se emerge discrasia. Contestazioni a priori tolgono serenità a staff tecnico e squadra. Questi condizionamenti creano problemi, Colantuono e Vitale sono gli ultimi esempi. E’ stato l’allenatore a voler lasciare non perché avesse problemi con la società o la squadra, ma perché non sopporta pressioni che sconfinavano in offese. Mi ha detto: ‘Ma lei come fa?’ Io non ho di questi problemi perché non mi lascio intimidire da certe situazioni. Io non mollo, sono pronto al muro contro muro". Lotito replica a muso duro a chi dice che lui e il cognato e co-patron Mezzaroma non siano intenzionati a portare la Salernitana in A : "Sono balle, messe in giro ad arte. E’ vero il contrario perché se avessi intenzione di lasciare la Salernitana dovrei aspettare la promozione in A per cederla al migliore pezzo. Avrei tutto l’interesse, dunque. Sia chiaro che il prezzo lo stabilisce chi cede e non chi acquista. Nel caso della Salernitana, peraltro, non c’è nulla. Mi arrivano voci su cordate e su ipotetiche offerte per pochi milioni… Di concreto, zero. E poi: sa quanti milioni abbiamo messo io e mio cognato in questo club? Venti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni 2020 in Campania: lo spoglio e i risultati/La diretta

  • Posticipato l'inizio della scuola in 12 comuni salernitani, l'elenco si allunga

  • Inizio dell'anno scolastico: 1° campanella il 28 settembre in altri 7 comuni salernitani

  • "Oggi voti? Certo, dopo il matrimonio mi reco al seggio": curiosità a Sassano per gli "sposi elettori"

  • Elezioni amministrative 2020: la diretta dello spoglio, i risultati

  • Elezioni regionali 2020: ecco chi è mister preferenze a Salerno città, i più votati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento