menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

L'Aquila-Salernitana: le formazioni ufficiali

Mister Gregucci tenta di condurre i suoi al colpo grosso da tre punti al Fattori. Sembroni al centro della difesa, Pasqualini sull'out sinistro e Pestrin in mediana sono i volti nuovi in casa granata dal 1'. A breve la cronaca

Annunciato 4-2-3-1 per I Granata. Gli ospiti tentano il blitz, nella difficile sfida contro L'Aquila, che li attesterebbe nel cuore della zona play-off. Mister Gregucci prosegue nella progressiva rivisitazione degli interpreti del modulo prescelto: rispetto alla gara casalinga vinta sul Barletta il trainer della Salernitana manda in campo Sembroni, al debutto con la nuova squadra, in coppia con Bianchi nel cuore delle retrovie. Pasqualini, sull'out mancino di difesa, è l'altro debuttante. Pestrin, al ritorno in gara con la maglia granata, fa coppia con Montervino davanti alla difesa. Trio di trequartisti alle spalle del redivivo Mendicino: Foggia, da cui si auspica un bis della prova di Domenica scorsa, Mancini e Gustavo. Per L'Aquila mister Pagliari cerca il successo pieno con consoliderebbe il terzo posto in graduatoria e presenta un 4-3-3 che esalta le spiccate doti realizzative del trittico d'attacco e la velocità nell'impostazione della manovra dell'assetto ai suoi ordini. La Salernitana ha molto  terreno da recuperare in classifica, l'avversario di oggi è tutt'altro che malleabile.

L’AQUILA (4-3-1-2): Testa; Scrugli, Pomante, Zaffagnini, Dallamano; Agnello, Del Pinto, Corapi; De Sousa, Pià, Frediani. A disp.: Addario, Ingrosso, Maltese, Gallozzi, Ciciretti, Libertazzi, Vettraino. All. Pagliari 

SALERNITANA (4-2-3-1): Gori; Scalise, Bianchi, Sembroni, Pasqualini; Montervino, Pestrin; Gustavo, Mancini, Foggia; Mendicino. A disp.: Berardi, Luciani, Piva, Volpe, Mounard, Ampuero, Fofana. All.: Gregucci

?Arbitro: Fiore di Barletta

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Moderna e Pfizer: ecco cosa cambia da lunedì

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento