Giovedì, 13 Maggio 2021
Sport

La voce dei tifosi: "Società granata senza ambizioni e senza rispetto per i suoi colori"

Dopo il "grigio" pareggio di ieri tra Salernitana e Novara, si riaccende la miccia delle polemiche tra la tifoseria e Lotito. Quest'ultimo, in conferenza stampa è stato protagonista anche di una gaffes cromatica imbarazzante

La Curva Sud Siberiano (Gambardella)

Il pareggio casalingo tra Salernitana ed il Novara ha lasciato non pochi strascichi polemici nel post gara. Non tanto per la prestazione offerta da Bollini ed i suoi ragazzi, protagonisti comunque di una gara giocata discretamente, ma per la condotta societaria - soprattutto in sede di calciomercato - giudicata totalmente deficitaria per una formazione con strombazzate velleità "play off". A fine partita infatti, i fischi e i cori ingiuriosi erano tutti destinati al co-patron Lotito, reo di non dare un seguito concreto alle promesse fatte in estate ("Quest'anno alzeremo l'asticella").  

"Purtroppo questa è la minestra!" - ammette deluso Francesco Mainieri - "Dopo questo ennesimo scempio, sinceramente da me Lotito soldi non ne vedrà più!". Gli fa da eco, Gaetano Di Domenico tifoso granata del rione Sichelgaita: "Oramai questo è ci dobbiamo rassegnare ad un altro campionato anonimo! Un vero peccato perché acquistando qualche buon giocatore in più potevamo divertirci". Luigi Nese, tifoso della Salernitana d'oltre oceano è molto caustico nel giudizio di questa annata calcistica: "E'una squadra nè carne nè pesce, senza ambizione, soporifera, che ammazza la passione sportiva dei tifosi! Ma come ho già detto in passato, questa compagine rispecchia il campionato che vuole la società attuale!". Polemico nei confronti di Lotito, anche Alessandro che tra le altre cose stigmatizza la clamorosa gaffes del patron granata sui colori della squadra: "Addirittura sto cafone di presidente, che dice di conoscere la nostra storia, in conferenza stampa definisce i nostri colori rossi?!? La dignità non ha prezzo, né categorie che tengono! I salernitani veri sono rimasti proprio pochi". Nicola Carrano invece è meno sferzante e prova a dare una disamina della situazione con maggior equilibrio: "Ieri oggettivamente siamo stati sfortunati, anche perché poco incisivi sotto porta. Si è avvertita l'assenza di Donnarumma. Minala ottimo acquisto. Nonostante il pari, a mio avviso bisogna essere ottimisti. Certo, non siamo una squadra da promozione, ma almeno quest'anno non dovremmo soffrire le pene dell'inferno per raggiungere la salvezza". Critico nei confronti della società anche Luca Bochicchio, tifoso della curva Sud Siberiano, il quale esprime tutto il suo dissenso per l'utilizzo della casacca grigia: "Anche il granata ci hanno tolto. Sarebbe stata l'unica cosa bella da vedere ieri. E invece? Hanno indossato quel pigiama grigio come il cielo e come lo 'spettacolo' visto in campo. E' stata una pessima idea marketing che di certo non farà vendere più maglie alla società. Pessimo è anche il nostro galleggiare verso il basso, il nostro partecipare senza poter mai competere, il nostro non poter più sognare qualcosa di grande. Così sarà finché saremo schiavi di questa società!". Punta il dito verso la guida tecnica invece Gianfranco Iuliano, il quale vede profilarsi - in senso lato - lo "spettro" di Sannino: "Scelte di Bollini incomprensibili. Sta prendendo sempre più le sembianze di Sannino: giro palla inutile e logorante per noi tifosi, mai una verticalizzazione, mai una buona giocata di prima! Insomma una schifezza". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La voce dei tifosi: "Società granata senza ambizioni e senza rispetto per i suoi colori"

SalernoToday è in caricamento