menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I tifosi della Salernitana durante il match con il Verona. Foto: Gambardella

I tifosi della Salernitana durante il match con il Verona. Foto: Gambardella

La voce dei tifosi: "Buon punto contro una vera corazzata. Ora testa al Novara"

Il pareggio raccolto dalla Salernitana contro il Verona è stato salutato con entusiasmo dalla torcida granata, confortata anche dalla prestazione della squadra tutta cuore e orgoglio

C'è moderata soddisfazione tra i tifosi della Salernitana dopo il pareggio interno con l'Hellas Verona. La gara, a tratti molto combattuta, non ha deluso le attese della vigilia, grazie anche ad una prestazione complessivamente buona da parte di entrambe le contendenti. Alla fine, la spartizione della posta, oltre a fotografare perfettamente l'andamento della gara, ha accontentato sia gli scaligeri che i granata: nonostante l'evidente gap tecnico con la formazione veneta, la Salernitana, con cuore e grinta, è riuscita ad imporre il pari al più quotato Hellas, squadra scesa all'Arechi per a far dei granata un solo boccone. E all'inizio la corazzata scaligera stava anche per riuscirci, passando quasi immediatamente in vantaggio, e andando vicino anche al colpo del Ko. L'undici di Sannino però ha dimostrato di avere carattere e personalità da vendere: dopo venti minuti di iniziale smarrimento infatti, Rosina e compagni hanno man mano guadagnato metri, mettendo alle corde in più frangenti avversari, in alcuni frangenti un po' troppo leziosi.

La tifoseria granata ha apprezzato l'ardore e la determinazione dei suoi beniamini, evidenziando soprattutto la qualità delle giocate di alcuni uomini chiave. "Vitale? Il migliore in campo senza dubbio" ammette Didi, tifosa granata molto attiva sui social -. "Erano anni che non vedevamo un terzino vero a Salerno. Ottima prestazione anche quella di Rosina. Gran goal di Coda, ma lui oramai ci sta abituando a queste prestazioni. In mezzo al campo c'è qualcosa da rivedere: è evidente l'assenza di un regista che detta i tempi del gioco. Terracciano invece come al solito da brividi". Per Gianni invece la rosa di calciatori è completa in tutti i reparti, manca solo la vittoria: "La squadra a mio avviso c'è e le alternative non mancano in tutti i ruoli. I due punti conquistati in queste due prime giornate fanno ben sperare, visto che sono stati raccolti contro due squadre candidate al grande salto. Ora testa a Novara, dove sono sicuro che portiamo a casa i primi 3 punti". Danny analizza la gara evidenziando i lati positivi e negativi della prestazione dei ragazzi di Sannino: "Primo tempo piuttosto negativo, distanze sbagliate tra i reparti e pochissima intensità. Nella ripresa invece l'approccio è stato diverso, i reparti erano più vicini e la corsa più intensa. Magari con un paio di cambi 20 minuti prima (2 tra Busellato, Donnarumma e Laverone) si poteva addirittura provare a vincere. Rosina, al quale va il mio personale plauso per l'impegno, impiegato da mezzala mi convince poco, soprattutto ora che non è in condizioni fisiche ottimali". Antonio esprime invece la sua gioia per l'assenza di scontri tra le tifoserie avverse: "Faccio i miei complimenti ai magnifici tifosi granata, che hanno dato una lezione di civiltà al movimento calcistico italiano".  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento