menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La voce dei tifosi: "Punto d'oro a Vicenza. Bene il 3-5-2 di Torrente"

Dopo il pareggio del Romeo Menti c'è un ritrovato ottimismo tra i supporter granata. Urgono però i tre punti nelle prossime gare per uscire dalla zona calda della classifica

C'è la luce in fondo al tunnel, o almeno si spera. Il pareggio del Romeo Menti di Vicenza ha finalmente consegnato alla tifoseria granata una squadra compatta, rigenerata nel corpo e nello spirito, e capace di rispondere colpo su colpo ai biancorossi allenati da Pasquale Marino. La rivoluzione tattica voluta da Vincenzo Torrente, che ha proposto a sorpresa uno sperimentale 3-5-2, ha avuto effetti positivi sugli equilibri del gruppo nemmeno fosse stata la manna caduta dal cielo. E non è un caso il fatto che la porta di Terraciano sia rimasta inviolata per la seconda volta in stagione, a conferma di un approccio difensivo molto più efficace. 

"Un punto che fa bene al morale e all'autostima, ma deve esserci continuità e tornare alla vittoria"- ha affermato un sollevato Michelangelo"Prima di parlare di effetti positivi del modulo per un semplice punto, aspettiamo le prossime due partite: se facciamo 4 punti possiamo confermare l'effettiva efficacia del 3-5-2 e arrivare al calciomercato di Gennaio con meno affanni ".

Soddisfazione ma con qualche rimpianto per Piero, che non si capacità ancora della scarsa vena realizzativa di Coda: "Ottimo punto senza dubbio! Se Coda facesse il centravanti però ieri avremmo potuto portare anche i tre punti a casa. Allo stato attuale dovrebbe riscaldare un po' la panchina, le sue prestazioni sono mortificanti per un attaccante. Spero Torrente dia più spazio a Eusepi ora che è recuperato, molto più utile lui in 10 minuti che Coda in 15 partite". Dello stesso avviso anche Gianluca che saluta il ritorno di Eusepi con soddisfazione: "Coda dimostra giorno dopo giorno di essere un sopravvalutato. In Lega Pro ci sono centravanti molto più forti ma che forse non hanno in santi in paradiso che ha lui. Gabionetta si è eclissato, ma purtroppo non possiamo prescindere dai sui spunti per risalire. Ci dobbiamo salvare. Se vuol giochicchiare meglio stia in panchina. A Livorno auspico in un coppia offensiva composta da Donnarumma ed Eusepi, la più completa a mio avviso". Luca invece evidenzia i risvolti positivi del cambio tattico di Torrente e la presenza fondamentale di un vero centrale di peso: "15 partite per trovare la formazione adatta alla squadra? Meglio tardi che mai. Un 5-3-2 camuffato da 3-5-2, ma che quanto meno ha dato equilibri insperati fino alla partita di La Spezia. Speriamo non faccia altri danni inventandosi altre alchimie. Che bello vedere in campo un centrale difensivo degno di questo nome. Rude quando serve, forte di testa e bravo nell'anticipo. Speriamo Bernardini recuperi in fretta la miglior forma. Ieri a fine gara era in apnea".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona "arancione", ecco cosa cambia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Punta Campanella: avvistato un esemplare di balena grigia

  • social

    Laureana Cilento, consiglieri donano fiori alle piazze del paese

  • social

    Lotto tecnico, continuano le vincite: ecco i nuovi numeri

Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento